Fondi cassa integrazione per Ilva non ancora inseriti nel milleproroghe

Secondo la rsu: <Non risultano nemmeno nel decreto Ristori. Ilva in amministrazione straordinaria di chiara di non in grado di provvedere fino a marzo>

<Oggi nel corso dell’incontro con l’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, il capo delle risorse umane di ILVA in AS, rappresentanti del Comune di Genova e della Regione Liguria e la rsu abbiamo verificato come le risorse destinate alla cassa integrazione straordinaria non siano ancora state inserite dal Governo nel decreto “milleproroghe” e non risultino ancora nemmeno nel decreto “ristori” – dicono i rappresentanti dei lavoratori -. Ilva in amministrazione straordinaria dichiara che qualora fosse votato oggi il provvedimento non sarebbe in grado di provvedere ai pagamenti fino a marzo al momento della conversione del decreto legge. I lavoratori non possono aspettare! Sono colpiti due volte dal Governo: Vengono esclusi dal rientro in fabbrica, nell’accordo da Arcelor-Mittal ed Invitalia e vengono penalizzati e non considerati in quanto non viene votata la loro integrazione al reddito>.

La nostra unica soluzione, come condiviso con Comune e Regione, per tutelare il reddito è rimodulare le ore di lavoro con Società per Cornigliano al fine di mantenere costante il nostro reddito come previsto dll’Accordo di Programma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: