Piana: «Per l’entroterra meno burocrazia, sgravi fiscali e flat tax»

Il consigliere regionale della Lega: <A seguito delle ondate pandemiche legate al Covid-19 molte piccole e medie attività dell’entroterra ligure rischiano di chiudere e lasciare intere porzioni di territorio senza esercizi commerciali e imprese>

<Pertanto, in Liguria bisogna affrontare anche il tema della ‘fiscalità di vantaggio’ nelle zone montane prevedendo, ad esempio, la ‘Flat tax’ in queste aree, sistemi di agevolazioni per l’apertura di un’attività e snellimento della burocrazia – dice Alessio Piana, che ha presentato un ordine del giorno -. Occorre garantire al nostro entroterra opportunità di sviluppo al pari di quelle assicurate nelle zone urbane, attraverso l’individuazione delle apposite agevolazioni fiscali che incentivino le attività imprenditoriali>.

<Con questo documento – ha spiegato Piana – intendiamo impegnare la giunta regionale ad avviare un percorso per l’individuazione di sgravi fiscali e burocratici nelle zone del nostro entroterra, anche attraverso il coinvolgimento di Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), Uncem (Unione nazionale Comuni montani Comunità enti montani) e amministratori locali. Inoltre, chiediamo di intervenire nei confronti del Governo affinché a livello nazionale il tema dell’entroterra e della lotta allo spopolamento delle aree interne torni a essere una priorità del Paese>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: