Annunci

Caccia allo storno in deroga, la regione ci riprova dopo due bocciature del Tar

Stefano Mai, assessore regionale alla caccia, ci riprova nonostante due sonore bocciature del Tar. Oggi ha di nuovo portato in giunta (che lo ha approvato) il via libera alla ripresa della caccia in deroga allo storno. <Come avevamo annunciato – spiega l’assessore Mai – abbiamo modificato la precedente delibera in base al rilievo del Tribunale amministrativo e abbiamo introdotto l’obbligo di mantenimento di una distanza non superiore ai 100 metri dagli uliveti e dai nuclei vegetazionali sparsiA. Dopo una sospensione di circa un mese, il prelievo in deroga allo storno sarà possibile fino al 15 dicembre. <Riteniamo che – conclude l’assessore Mai – questo provvedimento sia quanto mai necessario per la salvaguardia della produzione olivicola di quest’anno, limitata nelle quantità, ma pur sempre di elevata eccellenza a livello qualitativo>.
Scettico sulle dichiarate motivazioni “pro colture” il co portavoce regionale dei Verdi Angelo Spanò: <Come al solito – dice – la Regione, senza distinzione di colori, pur di accontentare i cacciatori, si avvale della legge non scritta, cioé quella che tira più il voto di un cacciatore che cento buoi. Per quanto concerne i danni all’agricoltura, ad oggi non sono stati in grado di dimostrarlo>.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana
Partita Iva 02485610998
Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: