Anteprima di Slow Fish con Moreno Cedroni

Ieri l’anteprima di Slow Fish: pura poesia con Moreno Cedroni
copertina2

Al Ristorante “Il Marin di Eataly”, ieri, è arrivato un guru della cucina italiana. Si tratta di Moreno Cedroni, due stelle Michelin per il suo ristorante La Madonnina del Pescatore a Senigallia. Lo chef guarda al mare con dolcezza e passione, strizzando l’occhio alla tradizione con una spinta innovativa costante, frutto di ricerca, creatività e insaziabile voglia di sperimentare. Un profondo rispetto verso l’ Oriente, da sempre nel cuore e nelle mani di Moreno, ha negli anni dato vita a piatti culto, frutto dell’unione di due culture tanto lontane quanto affascinanti. Nella sala del ristorante Il Marin di Eataly Genova, Moreno Cedroni ha portato una cena hanno fatto da filo conduttore la poesia e la letteratura, da Leopardi a Murakami: questi i capolinea di un viaggio tra Oriente e Occidente. Ad accompagnare i piatti i vini, della cantina Guido Berlucchi di Borgonato (Bs). Prezzo non popolarissimo (100 euro per i soci, 120 per chi non lo è), ma si è registrato comunque il pienone.
Durante la preparazione della cena, Cedroni ha accettato di buon grado di farsi fotografare e riprendere. Poi, ha postato su Instagram una foto con la didascalia: 50 sfumature di sgombri. Poi, una foto del Porto Antico chiamandolo, “Porto Vecchio”, alla marsigliese. Ha detto di amare Genova o, quantomeno, quello che ha visto partecipando a passate edizioni di Slow Fish: il waterfront. La speranza è che torni col tempo sufficiente per visitare anche la città e, perché no, fare qualche sosta per “valutare” le sue osterie.

Qui il link alle foto dello chef all’opera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: