Toti al mercatino delle pulci: “Restaurare la legalità”

11188318_1612169895697051_2827653751246251875_nStamane, Giovanni Toti, candidato del centro destra alla presidenza della Regione, ha visitato con l’ex ministro Ignazio La Russa (con lui nella foto) il mercatino delle pulci di via Turati. “Basta mercati irregolari” ha scritto sulla sua pagina Facebook.
“Mentre qui di fronte all’Acquario c’è una fila infinita perché non mettono due botteghini, il Comune mi sembra pazzo a disincentivare l’unica cosa veramente bella che hanno conservato delle tantissime che Genova avrebbe – ha detto La Russa, forse ignorando che la struttura è gestita non dal Comune, ma da Costa Edutainment –. Qui, invece, non prendono nessun provvedimento. Allora, decidano: o hanno diritto, alcuni, magarli hanno, di chiedere e ottenere una licenza e allora diventano alla pari di qualsiasi cittadino oppure questo vantaggio nei confronti dei dei commercianti italiani e questo disagio per chi arriva qui dalla metropolitana, noi di Fratelli d’Italia che sosteniamo la candidatura Toti non lopossiamo più sopprtare. Qualcuno faccia qualcosa, non spero nel Sindaco e nei candidati di sinistra alla Regione, chiedo ale forze dell’ordine e al Prefetto di intervenire immediatamente”.
“Il suq vale come simbolo dell’irregolarità che ormai è diffusa – ha detto Toti -, diffusa quando i occupano le case che non vengono sgombrate, quando si occupano palazzi pubblici per farci dei centri sociali, quando si pensa di poter devastare il centro di una città come Milano in una giornata importante come quella dell’inaugurazione dell’Expo. Questo (il suq n. d. r.) non è competenza della regione, ma del Comune. Quando saremo eletti cercheremo di persuadere l’amministrazione comunale e metteremo tutti i mezzi a disposizione per restaurare la cultura della Legalità, il primo compito dei governi e dei governi regionali. Perché questa zona non sia più quella che vediamo oggi>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: