Cinema 

Cinema, i manoscritti volano, le correzioni restano. Il lavoro dell’editor in Genius

di Mauro Traverso critico cinematografico — In una piovosa giornata del novembre 1929, Maxwell Perkins, per tutti Max, sta lavorando nel suo ufficio della Charles Scribner’s Sons, venerabile casa editrice di New York, nota fin dalla fine ell’800 per aver scoperto e pubblicato scrittori come Henry James e Edith Wharton. Non era stato lui a scoprirli, lui era arrivato dopo… Read More
Cinema 

Quello che le operaie si dicono (“Sette minuti”, l’ultimo film di Michele Placido)

di Mauro Traverso* Dentro la storia del cinema italiano, piccola o grande che la si voglia considerare, la politica ha avuto un peso specifico più alto che in altre cinematografie, soprattutto dal dopoguerra fin qui. I motivi al completo sono troppo grandi e troppo lunghi da spiegare per questa rubrica ma, tanto per sintetizzarla molto (troppo) diciamo che ci sono… Read More
Cinema 

All we need is love (Il mito di Shakespeare al cinema)

di Mauro Traverso* — Nel 400esimo anniversario della scomparsa di William Shakespeare si sono dipanate in gran numero le solite, ineffabili ricerche delle solite, ineffabili Università americane. Tutte le questioni storiche/linguistiche/teatrali/etimologiche sono state lasciate, si pensa per rispetto dinastico, alle Università inglesi. I nipoti americani si sono invece occupati delle conseguenze novecentesche del Bardo, di quanto ne esista ancora nella… Read More