Economia Industria 

Taffo sbarca a Genova. L’azienda funebre famosa per l’ironia social riuscirà a conquistare i “sobri” genovesi?

Scelta una data simbolica: venerdì 13. Alessandro Taffo si rende conto che la sfida non è facile in una città dove «Il pubblico attratto dai social è nettamente inferiore rispetto alla media italiana»

«La Liguria da sempre è una regione interessante per il nostro brand – spiega Alessandro Taffo, responsabile commerciale dell’azienda –. Vista l’età media dei residenti per noi si innesca una doppia sfida: prima di tutto riuscire a far emergere e conoscere il brand Taffo in una realtà dove il pubblico attratto dai social è nettamente inferiore rispetto alla media italiana. Seconda sfida riuscire a far capire a chi non è più così giovane che la vita a qualsiasi età è un dono prezioso e va vissuta senza alcun rimpianto!».

Bisognerà capire se l’ironia 2.0 di Taffo che trascina da anni l’impresa grazie a creativi geniali, farà breccia tra i genovesi, notoriamente poco inclini a sorridere (ma certamente abituati a ridere di se stessi, basta seguire i comici che la città sforna a ritmo continuo e che sbarcano, poi, sulle trasmissioni televisive nazionali) e anche se l’azienda riuscirà a farsi posto tra le piazzatissime aziende genovesi: quella pubblica (la comunale Asef) e quelle private, a partire dalla Generale.

Taffo ha persino recentemente lanciato una linea di gadget (felpe, Tshirt, mug, borracce e copertine) e il sui slogan potrebbe pungere sul vivo i genovesi, tradizionalmente molto “parchi”: «Ti vorrai mica portare i soldi nella tomba». Cosa che i genovesi fanno per tradizione da secoli. Insomma, la sfida è bella tosta.

Taffo Funeral Services è una storica impresa funebre fondata nel 1940 e in pochi anni è diventata leader del settore e attiva su tutto il territorio Italiano con varie filiali a Roma, Bologna, Ancona, Vicenza, Torino, Imola, Verona, Cattolica, Potenza, Mantova Latina e Civitavecchia. Negli ultimi anni la sua espansione è stata accelerata da una sempre più alta popolarità sui social: solo sulla pagina Facebook si contano quasi 400 mila like. Esistono poi un profilo Instagram e da poco anche TikTok.

Taffo ha rivoluzionato il modo di parlare dell’aldilà: i suoi post sono ironici ma spesso uniti a temi di attualità, di diritti e di politica.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: