In evidenza 

Vibrazioni sotto i palazzi dei Rolli, Montanari: «Urgente identificare la fonte. A rischio il patrimonio»

Il professore universitario e patron dei Rolli Days: «Il “tremito” terrificante di pavimenti, suppellettili e pareti vissuto dai nostri monumenti UNICI al mondo non è stato né di breve entità, né di breve durata. Perché quando si allargheranno le crepe negli affreschi di Cambiaso, Piola, Bergamasco e Carlone sarà tardi. Forse troppo tardi. Perché quando cominceranno a cedere, qui e là, le strutture forse non avremo più tempo e modo di intervenire»

Il professor Giacomo Montanari ha raccolto la denuncia di GenovaQuotidiana che ieri ha rilanciato l’sos di cittadini che vivono o lavorano nei Palazzi dei Rolli di via Garibaldi, ha fatto le sue verifiche contattando i proprietari dei palazzi e ha verificato che il problema è stato reale, di proporzioni ampie, di lunga durata e potenzialmente pericolosissimo se si dovesse ripetere

Questo il suo post social

[Continua sotto]

Non è stato possibile né a noi, né a lui, né agli interessati verificare la fonte delle vibrazioni, che certo non è stata naturale ed è durata ore. A rischio ci sono le opere d’arte dei Palazzi dei Rolli che potrebbero lesionarsi. Potremmo perdere un’immenso patrimonio. È evidente che la fonte delle vibrazioni va fatta immediatamente cessare.

Residenti e lavoratori dei palazzi, patrimonio Unesco, ieri hanno denunciato vibrazioni fortissime che hanno causato tintinnare di cristallerie, pavimenti mossi come da un movimento tellurico. È evidente che un fenomeno di questo genere può danneggiare le opere d’arte e i palazzi stessi. È necessario che le autorità competenti individuino la fonte e facciano cessare le forti vibrazioni.

Oggi vigileremo per capire se il problema si presenterà di nuovo e, nel caso, lo denunceremo pubblicamente, un’altra volta e fino a quando le autorità non interverranno.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: