In evidenza 

Vibrano i Palazzi dei Rolli di via Garibaldi, i cittadini lanciano l’allarme

Cristalli che tintinnano e pavimenti che tremano da ore. Succede nel tratto di strada più vicino a piazza Fontane Marose. In alcuni edifici sono stati fermati gli ascensori a scopo cautelativo, per evitare incidenti

Aggiornamento: la vibrazione è stata prodotta da un rullo compressore utilizzato per asfaltare la copertura del futuro parcheggio interrato sotto piazza Portello, realizzato da Progetti e Costruzioni di Davide Viziano

Sulle prime ad abitanti e commercianti è sembrato si trattasse di un terremoto, magari con un epicentro non. vicinissimo. Ma col passare dei minuti è apparso a tutti chiaro che non si trattasse di un fenomeno naturale. Le vibrazioni stanno durando da ore. Si sentono dalla metà della strada, dopo Palazzo Tursi in direzione levante, non si percepiscono nella zona a ponente, né a Palazzo Tursi né a Palazzo Bianco. Sembra che siano principalmente interessati gli edifici della palazzata a mare. [AGGIORNAMENTO: ci sono arrivate in seguito testimonianze anche dagli edifici della palazzata a monte, il fenomeno riguarda quindi tutta la strada]-

[Continua sotto]

È evidente che si tratti dell’effetto dei lavori in un cantiere, che però non sembra essere quello del park in via di realizzazione sotto la strada, con uscita a Portello: oggi è chiuso, probabilmente in seguito all’allerta meteo.

“Scagionati” i lavori del park che viene costruito dall’imprenditore Viziano, qualcuno ipotizza che si tratti di quelli per il nodo ferroviario di Genova, ma dalle Ferrovie fanno sapere che «Gli scavi tra Principe e Brignole sono pressoché finiti e comunque non hanno scavato sotto quella zona».

Sono in corso accertamenti. Il terreno trasmette le vibrazioni non in modo lineare, ma a seconda della consistenza e della struttura del terreno. Non è improbabile che in alcune zone le vibrazioni si sentano forti mentre in altre risultino quasi impercettibili. In alcuni edifici cinquecenteschi, oggi, è stato deciso di fermare gli ascensori per il timore che gli scossoni potessero bloccarli con persone all’interno.

In zona il timore è che le continue e forti vibrazioni possano danneggiare i Palazzi dei Rolli di via Garibaldi e quelli più vicini in zona. Certo è che se davvero si trattasse dei cantieri del nodo ferroviario, insisteranno per parecchio tempo. Un commerciante segnala che le sue cristallerie tintinnano da ore, la titolare di un’agenzia turistica aggiunge: «Trema tutto. Mi sono spaventata».

Qualsiasi sia la fonte della vibrazione, è assolutamente necessario evitare danni agli affreschi e alle architetture delle antiche e preziose dimore. Si parla di palazzi del Cinquecento con affreschi e stucchi dal valore inestimabile, patrimonio Unesco.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: