Enti Pubblici e Politica Politica 

Ricetta della Lega contro la delinquenza minorile: tra le misure del ddl niente patente a 18 anni a chi ha commesso reati

Rixi: «L’obiettivo è responsabilizzare giovani e famiglie. Stop al reddito di cittadinanza ai nuclei familiari per il mancato rispetto dell’obbligo di provvedere all’istruzione obbligatoria. Pene senza meccanismi premiali per i reati commessi in gruppo per fermare le baby gang». Tra le misure proposte anche lo stop ai video violenti sui social

«Linea dura contro le baby gang. Presentato al Senato il ddl Salvini. Obiettivi del provvedimento: responsabilizzare giovani e famiglie, stop alla propaganda audiovideo (sui social) con atti di violenza, lavori socialmente utili, pene più severe, processo minorile certo e senza meccanismi premiali per i reati commessi da gruppi di tre o più minori, sanzioni fino a 1000 euro e sospensione del beneficio del reddito di cittadinanza o dell’assegno unico familiare per il mancato rispetto dell’obbligo dei genitori di provvedere all’istruzione obbligatoria dei figli. Inoltre, via libera al conseguimento della patente di guida da parte dei 18enni purché non abbiano commesso illeciti legati a questo fenomeno che continueremo a contrastare anche nella prossima legislatura ripresentando in ogni caso questo ddl». Lo dice in una nota il deputato Edoardo Rixi, segretario della Lega in Liguria.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: