close up photo of fingerpints on paperCronaca 

Ruba scooter e fa razzia in ristorante, ladro identificato grazie alle impronte digitali

Il cinquantatreenne è stato immortalato anche dalle telecamere della videosorveglianza pubblica e privata

La Polizia di Stato ieri mattina ha tratto in arresto un 52enne in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere. L’attività di indagine è stata svolta dalla Squadra Investigativa del Commissariato di Rapallo ed ha avuto origine da una denuncia di furto di un motociclo dello scorso maggio nonché dal furto compiuto, sempre a maggio, all’interno di un noto ristorante sul lungomare Vittorio Veneto.

La Squadra di P.G. ha esaminato i filmati della videosorveglianza sia pubblica sia privata, riuscendo così ad individuare il motociclo appena rubato, condotto in direzione del casello autostradale di Rapallo da un uomo. Lo stesso uomo, vestito con medesimo abbigliamento, è stato poi individuato nei momenti precedenti il furto mentre percorreva le strade che dalla sua residenza lo portavano sul luogo del misfatto.

Pochi giorni dopo questo evento la P.G. di Rapallo ha avuto notizia del furto perpetrato in un ristorante della città, il cui proprietario ha sporto denuncia. II ladro era stato immortalato dalle telecamere mentre forzava la vetrata scorrevole ed era entrato nel locale per prelevare il registratore di cassa e poi dileguarsi.

I poliziotti, esaminando le immagini, hanno ricostruito il percorso seguito dall’uomo per raggiungere il ristorante e verificato che l’apertura della vetrata fosse stata fatta a mani nude. Gli agenti della Polizia Scientifica sono riusciti a rilevare alcune impronte dal vetro che le analisi comparative hanno attribuito con certezza al 52enne.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: