Le ultime notizie

Centro storico, aggressione a un’operatrice ecologica. Arrestato il ladro. Raffica di arresti dei cc

 

carabinieri santo sepolcro

I carabinieri passano al setaccio il centro storico per contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’abuso di bevande alcoliche. Impegnati i comandi dell’Arma di Genova e provincia. Tra le persone arrestate anche il ladro aggressore di un’operatrice ecologia. I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Ge-Centro e delle Stazioni di Carignano, Maddalena e San Teodoro e Scali, nonché del Nucleo Radiomobile di Genova, hanno rispettivamente arrestato nel centro storico cittadino:

  • Y.D. senegalese di 20 anni, irregolare, A.S. 19 e M.S. di 22 anni entrambi del Gambia, irregolari, “rifugiati”, sorpresi in flagranza di reato di “spaccio di sostanze stupefacenti”. Gli stessi, infatti avevano ceduto 1,65 grammi di “ marijuana” a un 24 enne sardo e un 28 enne iraniano, poi segnalati all’U.T.G. quale assuntori. Gli arrestati, poi perquisiti, sono stati trovati in possesso anche di 7,5 grammi di “hashish”, 1,56 di “marijuana” e 285 euro. Droga e soldi sequestrati;

  • un tunisino di 49 anni, abitante in questo vico Adorno, poiché aveva in pendenza un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Genova, dovendo scontare la pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione per reati inerenti gli stupefacenti;

  • A.B. di 42 anni, genovese, per “tentata rapina”. Durante la notte, un equipaggio del Nucleo Radiomobile interveniva in via di Scurreria, poiché una operatrice ecologica era stata aggredita da uno sconosciuto, che aveva tentato di rubarle il cellulare. I militari, dopo la fase delle ricerche, lo rintracciavano in Piazza della Raibetta e lo arrestavano. In mattinata sarà processato con rito direttissimo;

  • A.J., 30 anni, genovese, controllato in via Pagano Doria dai Carabinieri della Stazione di San Teodoro e Scali e trovato in possesso di 2 grammi di “cocaina” e 1,5 di “eroina”, mentre nell’abitazione gli operanti rinvenivano ulteriori 2,5 grammi di “cocaina” e 1 grammo di “eroina”, nonché la somma di 500 euro, provento dell’illecita attività. Inoltre è stato deferito in stato di libertà per “ricettazione”, perché trovato in possesso di una targa risultata rubata.

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione Maddalena, hanno notificato a Y.I., marocchino di 33 anni, già detenuto per altra causa presso la Casa Circondariale di Ge-Pontedecimo, un ordine di carcerazione, emesso dalla locale A.G., per scontare una pena detentiva di 4 anni e 10 mesi di reclusione, per i reati di “violenza sessuale, rapina e violazione di domicilio”.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, eccetto il 42enne, sono stati associati presso gli istituti carcerari di Marassi e Pontedecimo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: