Fondo sociale affitti, la Regione stanzia 3,5 milioni

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Edilizia Marco Scajola, ha determinato il contributo del Fondo Sociale Affitti per l’anno 2015 per circa 3,5 milioni.

Il fondo è a disposizione di quelle famiglie con un contratto di locazione privato, ma con situazione reddituale ed economica analoga a quella prevista per l’assegnazione degli alloggi pubblici di Edilizia Residenziale Pubblica. I comuni che potranno usufruire del contributo e che hanno presentato alla Regione un fabbisogno di richieste pari o superiore a € 1.500 sono 111.

Sempre l’assessore Marco Scajola ha comunicato in Giunta, che grazie al decreto relativo al Programma di Recupero Alloggi ed Immobili di Edilizia Residenziale Pubblica, per interventi di lieve entità per un massimo di 15 mila euro ad alloggio, nelle prossime settimane la Regione Liguria disporrà di oltre 2, 2 milioni di per un intervento che interessa circa 155 alloggi.

Dichiara l’assessore all’Edilizia Marco Scajola:

“Stiamo lavorando con molta determinazione ed impegno per fare in modo che le famiglie liguri con difficoltà economiche possano avere il massimo sostegno economico da parte delle istituzioni per contribuire al pagamento degli affitti e per poter avere le proprie abitazioni ristrutturate, per poter vivere in maniera più che dignitosa. Recentemente, grazie al lavoro dei nostri tecnici, siamo riusciti ad avere, sempre per l’Edilizia Residenziale Pubblica, un milione di euro di fondi europei sempre finalizzati alla ristrutturazione e il riammodernamento delle abitazioni. Questi finanziamenti sono anche fondamentali per la ripresa dell’ attività edilizia, fortemente in crisi, con migliaia di lavoratori disoccupati e la necessità quindi di avere dalla Regione risposte concrete che puntualmente stanno arrivando. Abbiamo iniziato col Piano casa e continuiamo anche su altre strade e sarà nostra cura e volontà, nel massimo rispetto delle normative, che si possa dare lavoro ai disoccupati liguri, alle nostre ditte, ai nostri operai che hanno il diritto di trovare lavoro nella propria terra.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: