“Wunderkammer. Un secolo di Curiosità”, la mostra di “Via Garibaldi 12” per il Salone Nautico

Schermata 2015-09-15 alle 21.56.07 copia“Wunderkammer” (o “Camere delle Meraviglie”): così, nel Cinquecento, si identificavano luoghi e ambienti nei quali appassionati collezionisti raccoglievano oggetti straordinari esponendoli all’ammirazione di ospiti colti ed amici privilegiati.
Lo stesso concetto ispira la mostra che il lifestylestore “Via Garibaldi 12” organizza in   collaborazione con Glas Italia, azienda specializzata nella produzione di prestigiosi arredi in cristallo. L’intenzione comune è di offrire al pubblico genovese – nonché ai visitatori che accorreranno a Genova in occasione del 55° Salone Nautico Internazionale – una ragione in più per vivere la città e scoprirne la bellezza.
“Via Garibaldi 12” propone un percorso che rende omaggio alla cultura dell’abitare ed alla convivialità; una “camera delle meraviglie” incentrata sull’arte della tavola: porcellane, posate, cristalleria, attrezzi e strumenti rari conservati come gioielli (appartenenti all’archivio storico di famiglia) dedicati alla preparazione delle pietanze e al servizio della tavola.
Wunderkammer è anche il nome degli espositori in cristallo extralight disegnati da Piero Lissoni per Glas Italia che permettono di dare visibilità a 360° al loro contenuto, con un concetto museale analogo a quello ideato negli anni Cinquanta da Franco Albini per le ceramiche esposte dell’importante Palazzo Rosso, a due passi da Via Garibaldi 12. Gli espositori ospiteranno pezzi unici e pregiati tra cui bicchieri e posate Trapani di Garouste & Bonetti per Daum in pasta di vetro con i colori dei coralli siciliani e il calice Boucheron con base in cristallo di rocca e stelo in sodalite.
Le vetrine Boxinbox disegnate sempre per Glas Italia da Philippe Starck esalteranno invece pezzi di dimensioni maggiori: teiere, samovar e piatti da portata, tra cui la rara salsiera inglese Argyle di fine ‘700, la pentola postmodern Cubica disegnata da Aldo Rossi nel 1991, l’inconsueto Pentapiatto di forma sagomata ideato da Gualtiero Marchesi nel 1987 per Richard Ginori dove disporre cinque pietanze diverse in un trionfo di gusto, estetica e creatività.
Il percorso della “Camera della Meraviglia” non può che concludersi nella Sala degli Zecchini abbagliando i visitatori con i suoi affreschi rinascimentali e stucchi barocchi riflessi sul piano in cristallo del tavolo PRISM mirror table disegnato per Glas Italia da Tokujin Yoshioka, al cui centro si innalzerà uno straordinario pezzo unico: la zuppiera/tulipaniera One Minute Delft disegnata da Marcel Wanders.

Mostra: “Wunderkammer. Un secolo di Curiosità”

Curatore: Lorenzo Bagnara

 Periodo: dal 29 settembre al 17 ottobre 2015

Luogo: Lifestylestore “Via Garibaldi 12”, Genova, via Garibaldi 12, 1° piano

Orari: Dal martedì al sabato. Mattino 10-14. Pomeriggio 15,30-19. Ingresso libero

VIA GARIBALDI 12 è il nome e l’indirizzo del Lifestylestore  aperto nel 2001 al piano nobile di un palazzo del Cinquecento, nella via la più bella e importante di Genova, inclusa nel 2006 nella Lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco. La città ha così potuto riscoprire quella che è stata la dimora di cinque grandi famiglie genovesi (Lomellini, Salvago, Spinola, Serra, Campanella) ognuna delle quali ha lasciato un segno tangibile del gusto del proprio tempo. Le “Storie di Scipione l’Africano”, ciclo di affreschi commissionati dai Lomellini ad Andrea Semino nel 1569, dialogano oggi con gli arredi contemporanei di William Sawaya e di Zaha Hadid. Il cortile ammirato da Rubens e la loggia neoclassica del Tagliafichi ospitano preziose porcellane di Berlino e cristalli francesi. Sotto gli stucchi dorati del De Wailly, architetto di corte a Versailles, hanno luogo mostre e presentazioni di libri. Come nel ‘700 l’allora proprietario Cristoforo Spinola aveva fatto sì che il suo salone fosse pubblicato nell’ ”Encyclopedie”, oggi riviste internazionali di architettura ed interior design e social media fanno di nuovo conoscere Via Garibaldi 12 al pubblico che segue l’evoluzione della cultura dell’abitare.

GLAS ITALIA fondata in Brianza all’inizio degli anni Settanta produce mobili, complementi, porte e pareti divisorie per la casa, il contract e l’ufficio, facendo leva sull’esperienza e le conoscenze tecniche già patrimonio della centenaria vetreria di famiglia, ma soprattutto sull’innata passione per la lavorazione e il trattamento di quel materiale nobile e prezioso che è il cristallo. Nello studio e nello sviluppo delle più innovative soluzioni d’interni, Glas Italia si avvale delle più avanzate tecnologie e dell’apporto di designer prestigiosi con i quali da anni collabora: Piero Lissoni, Nendo, Patricia Urquiola, Philippe Starck, Ronan & Erwan Bouroullec, Naoto Fukasawa, Ron Gilad, Johanna Grawunder, Shiro Kuramata, Tokujin Yoshioka, Jean-Marie Massaud, Jasper Morrison, Patrick Norguet, Ettore Sottsass

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: