Cultura 

“Animali fantastici. Fantastici animali” ai tempi di Rubens, Riccardo Rao li racconta al Ducale

Il professore di Storia medievale presso l’Università degli Studi di Bergamo chiude il ciclo “Rubens contemporaneo”, organizzato a corredo della mostra sul pittore fiammingo attualmente in corso proprio a Palazzo Ducale. Mercoledì 30 novembre alle ore 18 nella Sala del Maggior Consiglio

Gli animali hanno una storia: entrano in contatto con le popolazioni delle diverse epoche, condizionandone i comportamenti e gli usi. E ancora di più, entrano nell’immaginario, sollecitando la fantasia della gente comune, dei letterati e degli artisti.

Nell’epoca di Rubens, anche gli animali cambiano il loro ruolo nella società, mentre ancora circolano le rappresentazioni fantastiche del medioevo e nuove specie esotiche fanno la comparsa.

Intorno a questi interessanti temi il professor Rao dialogherà con il giornalista Andrea Plebe.

Riccardo Rao insegna Storia medievale presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ha tenuto conferenze e seminari in numerose università europee e americane ed è stato invitato per periodi di ricerca dalle università di Harvard (Visiting Fellow) e di Angers (Professeur invité). I temi su cui vertono i suoi interessi e a cui ha dedicato volumi scientifici e divulgativi sono principalmente la società dell’Italia comunale e signorile, i beni comuni, l’ambiente, gli animali e i paesaggi medievali. Tra i suoi recenti libri si segnalano: I paesaggi medievali, Carocci, 2015, oggi alla settima ristampa, insignito del Premio Italia Medievale 2015 per la sezione Libri ed Editoria; Il tempo dei lupi. Storia e luoghi di un animale favoloso, Utet, 2018, alla seconda ristampa, di cui è già in corso una prima traduzione in portoghese.

In copertina: “La caccia all’ippopotamo e al coccodrillo”, olio su tela di Rubens

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: