comune Enti Pubblici e Politica 

Intitolati al liutaio Paolo De Barbieri i giardini di piazza Paolo da Novi

Per ricordare il violinista Renato De Barbieri, figlio di Paolo, una targa commemorativa sul palazzo dove nacque

Oggi Genova ha ricordato due grandi personaggi della cultura e della storia della nostra città. Si è svolta nel pomeriggio la cerimonia di intitolazione dei giardini di piazza Paolo da Novi al liutaio Paolo De Barbieri (1889 – 1962) e di scopertura della targa commemorativa di suo figlio Renato, violinista scomparso nel 1991.

«Due grandi cittadini che hanno fatto qualcosa di importante per Genova e hanno contribuito all’onore del Cannone di Paganini. Tutti ricordiamo l’immagine di Renato che suonò il celebre strumento in occasione della visita a Genova della regina Elisabetta – commenta il sindaco Marco Bucci – È giusto che Genova ricordi le persone che tanto hanno fatto per la città ed è giusto che i giovani imparino a conoscere le storie di questi illustri personaggi e a trarne insegnamento per la loro vita».

«È per noi un onore ricordare e rendere omaggio a Paolo e a Renato De Barbieri ed è molto bello poterlo fare in piazza Paolo da Novi, cuore pulsante del Municipio Medio Levante e luogo di incontro per i giovani e per i bambini delle scuole» aggiunge Anna Palmieri, presidente Municipio Medio Levante.

«Sono orgoglioso di essere stato nipote e figlio di due grandi genovesi, che mi hanno insegnato a onorare questa città e a portarla in giro per il mondo» afferma Enrico De Barbieri ambasciatore di Genova nel mondo.

Presente alla cerimonia, ha portato i suoi saluti l’ambasciatrice del Sudafrica Nosipho Nausca Jean Ngcaba, in visita a Genova in occasione dell’incontro di rugby Italia – Sudafrica che si disputerà domani al Ferraris.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: