technology computer head healthScienza e Tecnologia 

“Galassia di Neuroscienze. Alla ricerca dell’eccellenza” per spiegare al grande pubblico ricerca e metodo scientifico

Obiettivo: attraverso le interviste a dieci docenti del Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-Infantili dell’Università di Genova, comunicare a un pubblico non specialistico i risultati di un’intensa attività, in relazione alla diagnosi e alla cura di importanti malattie, quali Sclerosi multipla, Alzheimer e altre demenze, Parkinson, corea di Huntington, Atrofia muscolare spinale, fibrosi cistica, evidenziando la centralità della ricerca e del metodo scientifico, in un momento in cui il dibattito pubblico sembra sempre di più preda delle false notizie

Oggi pomeriggio, nella Galleria Giuseppe Siri, di fronte all’ingresso del teatro Carlo Felice, è stato presentato il libro
“Galassia di Neuroscienze. Alla ricerca dell’eccellenza”. (Genova University Press, pagine 145, 15 euro). Il volume racconta, in un linguaggio divulgativo, l’attività del DiNOGMI, Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-Infantili dell’Università di Genova. Il DiNOGMI è stato uno dei vincitori del progetto Dipartimenti di eccellenza, promosso dal MIUR nel 2017.

L’intervento ha l’obiettivo di selezionare e finanziare, con cadenza quinquennale, i migliori Dipartimenti delle università statali italiane. Nel periodo 2018-2022 il DiNOGMI è stato impegnato su tre grandi aree di intervento: Genetica, Imaging, Neurooncologia. Attraverso le interviste a dieci docenti del Dipartimento, il volume ha l’obiettivo di comunicare a un pubblico non specialistico i risultati di questa intensa attività, in relazione alla diagnosi e alla cura di importanti malattie, quali Sclerosi multipla, Alzheimer e altre demenze, Parkinson, corea di Huntington, Atrofia muscolare spinale, fibrosi cistica, evidenziando la centralità della ricerca e del metodo scientifico, in un momento in cui il dibattito pubblico sembra sempre di più preda delle false notizie.

All’incontro, coordinato dal giornalista Emanuele Dotto, hanno partecipato docenti di varie specializzazioni (Neurologia, Psichiatria, Neurochirurgia, Genetica, Ingegneria biomedica e Scienze Motorie), oltre ai curatori del volume Angelo Schenone, direttore del DiNOGMI e il giornalista Giuliano Galletta. Mentre il pregiudizio antiscientifico torna prepotentemente alla ribalta l’iniziativa (preceduta nella mattinata da un convegno riservato agli addetti ai lavori nell’Aula Magna dell’Università di Genova in via Balbi 5) si è prefisso l’obiettivo di mettere in contatto medici e ricercatori, impegnati quotidianamente nel lavoro di ricerca e di cura, con il grande pubblico dando a quest’ultimo la possibilità di meglio comprendere fatti, teorie e meccanismi che riguardano la vita di tutti.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: