Economia Sindacale 

Ex Ilva, la denuncia della Cisl: «L’azienda trasforma le ferie in giornate di cassa integrazione»

Acciaierie d’Italia, Fim Cisl Liguria: «Bruciata anche una festività a Ferragosto»

“Acciaierie d’Italia  anche nello stabilimento di Genova sta superando ogni limite: convergendo le ferie, permessi, legge 104, i riposi maturati in seguito alle turnazioni e addirittura è stata bruciata la festività del 15 agosto”, programmati dei lavoratori in cassa integrazione nel mese di agosto.  È una situazione surreale, ci stanno arrivando diverse segnalazioni dai lavoratori sconcertati per quanto sta accadendo che va contro ogni accordo stabilito al tavolo con le segreterie nazionali”, spiegano in una nota il segretario generale FIM Cisl Liguria Christian Venzano e il coordinatore RSU FIM Cisl Acciaierie d’Italia di Genova Nicola Appice, che continuano: “Questa grave provocazione verso i lavoratori ha il sapore di sfida al governo e alle istituzioni. E inoltre l’azienda quindi non tiene  conto delle verifiche che gli uffici  dell’Ispettorato territoriale del lavoro sta effettuando, in seguito  all’esposto presentato il 20 luglio 2022 dalle organizzazioni sindacali sia alla Itl che all’Inps”, spiegano ancora e aggiungono: “Dobbiamo registrare con stupore e amarezza l’ennesimo silenzio e la totale assenza di una presa di posizione da parte del Governo che pur essendo azionista del gruppo rimane spettatore rispetto a questo abuso nei confronti dei lavoratori. L’azienda sta violando la legge, se non ci sarà un corretto ripristino della situazione saremo pronti a muoverci per vie legali”

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: