Enti Pubblici e Politica regione 

Maltempo, il cordoglio di Toti per le vittime in Toscana. La Liguria chiederà lo stato di calamità

Due le vittime in provincia di Lucca e a Carrara. Una quindicina i feriti in Liguria

“Il mio primo pensiero va alle vittime del nubifragio che si è abbattuto sulla Toscana e le più sentite condoglianze ai loro familiari. Per fortuna in Liguria sono stati registrati solo una quindicina di feriti molto lievi, anche se ci sono ingenti danni a causa di una perturbazione che era stata comunque prevista con 24 ore di anticipo e che ha colpito soprattutto Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Cogorno, dove una ventina di persone sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni, oltre la piana di Sarzana”. Così il presidente della Regione Liguria in merito al maltempo che questa mattina ha colpito la Liguria.


““Il mio primo pensiero va alle vittime del nubifragio che si è abbattuto sulla Toscana e le più sentite condoglianze ai loro familiari. Per fortuna in Liguria sono stati registrati solo una quindicina di feriti molto lievi, anche se ci sono ingenti danni a causa di una perturbazione che era stata comunque prevista con 24 ore di anticipo e che ha colpito soprattutto Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Cogorno, dove una ventina di persone sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni, oltre la piana di Sarzana”. Così il presidente della Regione Liguria in merito al maltempo che questa mattina ha colpito la Liguria.


“Ringrazio i Vigili del Fuoco, i centri operativi dei Comuni, la Protezione Civile, i tecnici della sala operativa, i volontari che si sono profusi per far fronte all’emergenza – ha aggiunto Toti -. Nel pomeriggio ho sentito anche il Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio per una prima stima dei danni subiti dai privati, che sono stati i più penalizzati, anche se ad essere colpito è stato anche il nostro patrimonio culturale come la Fortezza di Sarzana. Speriamo che lo stato di calamità che chiederemo insieme alla Toscana e all’Emilia Romagna possa in qualche modo venire incontro alle persone che si stanno trovando a dover fronteggiare quest’emergenza”.


“I fenomeni che si sono verificati in queste ore – conclude il presidente della Regione – sono ormai quasi abituali a causa anche dei cambiamenti climatici e dobbiamo ricordare che l’allerta gialla per temporali e’ comune un’allerta importante perché i fenomeni temporaleschi possono essere violenti anche se limitati nel tempo e quindi per le prossime ore, anche se la situazione è in continuo miglioramento, è importante che tutti mantengano una vigile attenzione”.Ringrazio – ha proseguito il presidente della Regione Liguria – i Vigili del Fuoco, i centri operativi dei Comuni, la Protezione Civile, i tecnici della sala operativa, i volontari che si sono profusi per far fronte all’emergenza. Nel pomeriggio ho sentito anche il Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio per una prima stima dei danni subiti dai privati, che sono stati i più penalizzati, anche se ad essere colpito è stato anche il nostro patrimonio culturale come la Fortezza di Sarzana. Speriamo che lo stato di calamità che chiederemo insieme alla Toscana e all’Emilia Romagna possa in qualche modo venire incontro alle persone che si stanno trovando a dover fronteggiare quest’emergenza”.


“I fenomeni che si sono verificati in queste ore – conclude il presidente della Regione – sono ormai quasi abituali a causa anche dei cambiamenti climatici e dobbiamo ricordare che l’allerta gialla per temporali e’ comune un’allerta importante perché i fenomeni temporaleschi possono essere violenti anche se limitati nel tempo e quindi per le prossime ore, anche se la situazione è in continuo miglioramento, è importante che tutti mantengano una vigile attenzione”.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: