Facce de Zena 

Alessandra Guerrini confermata alla direzione di Palazzo Reale e della Direzione regionale Musei Liguria

Il ministero della Cultura l’ha riconfermata come direttore del Palazzo Reale di Genova e della Direzione regionale Musei Liguria, ente periferico del Ministero che gestisce i musei statali sul territorio. Un doppio ruolo che unisce tutti i musei statali della regione sotto una direzione comune. Resterà in carica altri 4 anni

“Sono davvero felice e grata al Direttore Generale Musei Massimo Osanna, di poter continuare il lavoro avviato in questi ultimi anni per lo sviluppo dei nostri siti museali” dichiara Guerrini “un percorso di cui stiamo raccogliendo già i frutti grazie al grande impegno del personale che collabora con me, una squadra di professionisti che ha lavorato con passione nonostante le difficoltà degli ultimi anni”.
I prossimi obiettivi saranno legati all’impegno delle nuove risorse disponibili: 1 milione di Euro per Palazzo Reale e 1.150.000 Euro per la Direzione regionale Musei Liguria arriveranno dai fondi del PNRR e saranno investiti per interventi di miglioramento dell’accessibilità e adeguamento degli edifici.
Prosegue l’importante lavoro sui Musei Nazionali di Genova, un rinnovamento che prevede nei prossimi mesi il lancio di una nuova identità visiva per Palazzo Reale e Palazzo Spinola, nell’ottica di una sempre maggiore integrazione e sinergia. Palazzo Reale sta lavorando al grande restauro della Galleria degli Specchi e sta organizzando i cantieri per il restauro del Cortile d’onore e i collegamenti con il waterfront. Per il 2023 si prevede di organizzare al Teatro del Falcone una grande mostra archeologica sulla storia del marmo di Luni che dalla Liguria arrivò a ricostruire tutta la Roma imperiale. Sul territorio proseguono i lavori per il nuovo allestimento di diversi musei (tra cui il Museo archeologico nazionale di Luni) oltre a importanti i progetti di manutenzione e superamento delle barriere fisiche e cognitive.
Conclude Guerrini “I prossimi anni saranno dedicati a progetti importanti, ci impegneremo perché i musei siano sempre di più luoghi vivi della cultura aperti e accessibili” Tra le iniziative già in programma, oltre a mostre ed eventi, ci sarà una nuova carta per l’accesso annuale ai Musei Nazionali di Genova, con un ricco calendario di appuntamenti “per far sentire a casa tutti, dai cittadini genovesi al turista di passaggio”.

Alessandra Guerrini è direttore del Palazzo Reale di Genova e della Direzione regionale musei Liguria dal 2019.
Storica dell’arte, lavora presso il Ministero della Cultura 1988, dopo essersi laureata a Torino in storia dell’arte medievale e perfezionata a Genova e a Firenze.
Nei tre anni di direzione dei Musei Nazionali di Genova, nonostante i rallentamenti dovuti alla pandemia, sono state realizzate a Palazzo Reale la mostra “Mogano, Ebano, Oro! Interni d’arte a Genova nell’Ottocento” e “Genova ’60. La Rivoluzione degli Anni Sessanta a Genova”. A Palazzo Spinola è stato realizzato il completo riallestimento dei due piani della Galleria Nazionale della Liguria.

Per la Direzione regionale Musei Liguria è stato completato il rilievo 3D degli edifici museali e delle Fortezze. Il Forte Santa Tecla a Sanremo ha in corso il grande cantiere di restauro che renderà disponibile l’intera struttura per manifestazioni ed eventi, e sono appena state inaugurate le terrazze panoramiche. Ad Altare dopo anni di interventi è completato il restauro dell’edificio Liberty di Villa Rosa. L’area archeologica di Luni ha affidato il riallestimento del Museo archeologico nella nuova sede del Casale Gropallo. Il Museo archeologico di Chiavari ha completato nel 2021 il riallestimento del nuovo percorso museale e avviato il progetto del nuovo Museo della Città in coordinamento con il Comune. È stata avviata la progettazione di un nuovo percorso museale per Forte San Giovanni a Finale Ligure e, con un impegnativo intervento di pulizia, recuperato lo spazio agricolo dell’uliveto della Villa romana del Varignano a Portovenere. A Ventimiglia il Museo preistorico dei Balzi Rossi ha avviato un importante progetto di mappatura e studio della falesia insieme all’Università di Genova, mentre per l’Area archeologica di Nervia è in cantiere la sistemazione dell’area limitrofa al Teatro romano, oltre al rinnovamento dello spazio museale dell’Antiquarium.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: