Economia Sindacale 

Mario Ghini rieletto segretario generale Uil Liguria

«Colmare le disuguaglianze è il nostro obiettivo: i fondi del Pnrr per la crescita del territorio e per sanare la crisi infrastrutturale»

Mario Ghini è stato rieletto all’unanimità segretario generale Uil Liguria nell’ambito del VII Congresso regionale: “Più diritti e meno disuguaglianze: #colmiamoilvuoto”, al quale hanno preso parte anche il segretario generale della Uil PierPaolo Bombardieri e il segretario organizzativo nazionale della Uil Emanuele Ronzoni. Mario Ghini, spezzino, classe 1963, è stato eletto alla guida segreteria regionale della Uil di Genova e della Liguria nella conferenza di organizzazione del 2016; a seguito della regionalizzazione della Uil sul territorio è stato eletto segretario generale Uil Liguria nel congresso 2018 e riconfermato in data odierna dai delegati al VII congresso regionale. In questi anni si è occupato delle crisi industriali sul territorio, delle fragilità delle nostre infrastrutture e ha affrontato la crisi pandemica seguendo attivamente l’emergenza sanitaria in Liguria anche siglando patti per il lavoro in salute e sicurezza.

Faranno parte della segretaria regionale: Sheeba Servetto, Marco Furletti, Alfonso Pittaluga, Antonio Sechi, Fabio Servidei. Tesoriere: Edoardo Maiolese.

“Occorre programmare la Liguria del futuro attraverso una grande alleanza del territorio che vada oltre la stagnazione dello sviluppo economico, la fragile dinamica degli investimenti e la scarsa capacità di gestione amministrativa del settore pubblico – spiega Mario Ghini – Con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza abbiamo un’opportunità irripetibile per i progetti di crescita sociale ed economica che istituzioni e politica dovranno sviluppare al meglio. Nei prossimi quattro anni contiamo nel potenziamento della pubblica amministrazione, nel potenziamento della sanità, nel compimento della digitalizzazione, nell’efficientamento energetico e ci batteremo per superare la grave crisi infrastrutturale che non permette alla Liguria di fare il salto di qualità che merita: colmiamo il vuoto!”.

Nella due giorni congressuale della Uil Liguria sono stati rinnovati gli organismi regionali quali: il Consiglio regionale e l’esecutivo regionale.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: