Italia e Mondo Oggi a Genova 

Marmolada, il tragico bilancio rischia di aggravarsi. I dispersi sono una ventina

Ieri identificate quattro delle sei vittime: sono tre italiani (tra cui due guide alpine) e un cittadino della Repubblica Ceca. Restano da identificare un uomo e una donna. Ma sotto la valanga fatta di blocchi di ghiaccio e di pietra che è precipitata a valle alla velocità di 300 chilometro l’ora potrebbero essere rimaste altre 20 persone italiane e straniere che al momento non si trovano. Difficile ipotizzare che possano essersi salvate se sono state investite dall’ondata di materiali che si sono distaccati

Le ricerche sono ancora ferme. Il rischio è che un altro pezzo di ghiacciaio, già pericolante, cada travolgendo anche i soccorritori. Al momento la zona è monitorata con droni del Soccorso Alpino del Trentino ed elicotteri. Si attendono ora le valutazioni dei meteorologi per capire se le temperature consentiranno ricerche sul campo senza mettere in pericolo la vita degli operatori, in gran parte volontari.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: