Italia e Mondo 

Accordo Toti-Bonaccini per il rilascio di ulteriore acqua dalla Diga del Brugneto per Parma e Piacenza

Lo ha annunciato questa mattina su Canale 5 il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini

Bonaccini ha anche annunciato «un’ordinanza per l’emergenza nazionale» in cui la Regione chiede al governo «32 milioni per interventi come autobotti dove servono, nel Parmense, o per interventi di manutenzione sui canali nel Piacentino e nel Ferrarese». Ha poi detto che servono interventi strutturali da finanziare con il piano Anbi e del Pnrr per eliminare il problema alla radice prima di futuri nuovi periodo di siccità: nuovi invasi per raccogliere e poi distribuire l’acqua quando serve e manutenzione delle reti idriche per evitare gli sprechi.

«Considerate le caratteristiche, la natura e l’estensione degli eventi, anche con prevedibili aggravamenti nei prossimi mesi, si richiede – scrive il Bonaccinal Governo – la delibera dello stato di emergenza nazionale per la grave crisi idrica in atto sull’intero territorio della Regione Emilia-Romagna. Prendendo in considerazione le proposte di intervento arrivate anche nelle ultime ore, sale a 36 milioni e 700mila euro la stima delle risorse necessarie per fronteggiare le criticità: una cifra comprensiva degli interventi più urgenti da mettere in campo con immediatezza e delle opere da attuare nel medio termine».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: