Quartieri 

In cinquecento alla manifestazione contro la funivia per forte Begato

Corteo organizzato dal comitato “Con i piedi per terra” da via Fanti d’Italia fino al Lagaccio. Secondo gli organizzatori si tratterebbe di «un’opera inutile che serve solo a fine turistico»

«Una opera faraonica, dal costo in continua lievitazione, che comporterebbe la posa di enormi piloni in quartieri popolari come il Lagaccio – ha scritto sulla propria bacheca Facebook Gianni Pastorino di Linea Condivisa, che sostiene la candidatura del candidato di centrosinistra Ariel Dello Strologo -. Quartiere che sarebbe devastato da una opera del genere che non avrebbe nessuna positiva ripercussione sulla vita dei nostri quartieri. Che hanno bisogno non di opere fantasiose destinati a pochi turisti, ma di servizi sociali , di idee innovative di trasporto urbano come quelle che da tempo come Linea Condivisa con il lavoro incessante di Vincenzo Palomba nel municipio centro est stiamo portando avanti. Perché è vero che abbiamo bisogno di verticalizzare la città , come avviene in molte città di Europa , ma con impianti di elevazione urbani capaci di servire i quartieri , utili alle persone anziane e disabili non di opere “ faraoniche “ da enormi costi di realizzazione e ancora di più di manutenzione . Bucci ancora una volta contrappone la città dei pochi alla città dei tanti , a quella di donne e uomini che più hanno bisogno».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: