Zelensky al parlamento: «Mariupol è come Genova. Immaginate Genova completamente bruciata»

«L’invasione russa sta distruggendo le famiglie, la guerra continua a devastare città ucraine – ha detto il presidente dell’Ucraina durante il collegamento in diretta con Montecitorio -, alcune sono completamente distrutte come Mariupol, che aveva mezzo milione di abitanti, è come Genova, immaginate Genova completamente bruciata»

Il presidente ucraina Volodymyr Zelensky, come ha già fatto per altri paesi, si è collegato stamani con la Camera dei deputati. Nonostante fossero invitati sia i deputati sia i senatori, molti gli spazi vuoti. Al termine del suo discorso, durato 12 minuti, i presenti si sono alzati in piedi e hanno applaudito per due lunghissimi minuti.

Il presidente del consiglio Mario Draghi ha commentato in aula dicendo che «La resistenza» in «tutti i luoghi in cui si abbatte la ferocia del presidente Putin è eroica» aggiungendo: «Oggi l’Ucraina non difende solo se stessa ma la nostra pace, libertà e sicurezza». Il premier italiano ha ringraziato gli ucraini che stanno resistendo: “L’Italia vi è profondamente grata. La solidarietà mostrata dagli italiani è enorme, penso agli aiuti alimentari sanitari che i nostri concittadini hanno inviato, penso all’accoglienza dei rifugiati. Gli italiani hanno spalancato le porte e con quel senso di accoglienza che è l’orgoglio del nostro Paese», «davanti a inciviltà non ci giriamo dall’altra parte». Draghi ha dichiarato che «L’Italia vuole l’Ucraina nella Ue», disegnando «un processo lungo fatto di riforme necessarie». Poi ha aggiunto «L’Italia è a fianco dell’Ucraina in questo processo» e che «L’Italia è pronta a fare di più sulla crisi ucraina», anche «a fronte dei massacri» rispondendo «con aiuti, anche militari, alla resistenza».

«Davanti alla Russia che ci voleva divisi siamo stati uniti come Ue e alleanza atlantica» ha proseguito Mario Draghi -. Al crescente isolamento di Putin dobbiamo opporre l’unità della comunità internazionale. L’Ucraina ha diritto di essere sicura, libera, democratica. L’Italia, il governo e il parlamento, tutti i cittadini sono con voi».

Articolo in aggiornamento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: