Lutto nel mondo della cultura: a 53 anni scompare Gianni Franzone

Era il curatore della Wolfsoniana, oggi incorporata nella Fondazione per la Cultura Palazzo Ducale. Aveva curato, col collega Matteo Fochessati, anche la recente mostra “Anni 20 in Italia, l’età dell’incertezza”. Era malato da tempo

Franzone, dal 1990 lavorava per la collezione Wolfson confluita nella Fondazione Colombo diventata prima Fondazione Regione per la Cultura e lo Spettacolo e poi incorporata nella Fondazione Palazzo Ducale. E proprio a Palazzo Ducale in questi ultimi anni Gianni Franzone, uomo di cultura e umanità con grande sensibilità per la ricerca e la cura del dettaglio, ha organizzato diverse mostre di successo.

A lui si deve per esempio la curatela de «La trama dell’arte. Arte e design nella produzione della MITA” che, dopo Palazzo Ducale, è stata allestita anche a Miami e all’Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra. Sua tra il 2017 e il 2018 anche la mostra sul pittore ligure Rubaldo Merello che è stato così svelato al grande pubblico. Nel 2019 con il collega Matteo Fochessati si è occupato poi della mostra “Anni 20 in Italia, l’età dell’incertezza”.

È stato insegnante al corso di Architettura della «Florida International University“ di Miami che ha una sede distaccata a Genova.

Il presidente Giovanni Toti, l’assessore Ilaria Cavo insieme a tutta la Giunta si stringono al dolore dei familiari.

«Gianni non c’è più. Restano la sua sapienza, le sue capacità, la sua intelligenza, il suo buon gusto, la sua ironia – scrive sulla propria bacheca Facebook Serena Bertolucci, direttore della Fondazione per la Cultura – Palazzo Ducale e Wolfsoniana perdono un collaboratore prezioso e una persona per bene.  Profondamente addolorata, mi stringo ai famigliari e a tutta la comunità lavorativa di Pal Duc».

«Gli amici e i colleghi di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura piangono la perdita di Gianni Franzone, intellettuale rigoroso e schivo, studioso raffinato ed originale, conversatore brillante ed acuto, uomo dal garbo squisito – si legge sulla pagina Facebook del Ducale  – Palazzo Ducale e Wolfsoniana perdono un collaboratore prezioso e un essere speciale. Presidente, cda, direttore e colleghi profondamente commossi sono vicini ad Annalisa e Maddalena»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: