Insediato il nuovo questore D’Anna. Chiede ai genovesi di avere fiducia e di collaborare

Le questioni da affrontare: la violenza sulle donne e lo spaccio nel centro storico e negli altri quartieri. Il messaggio ai cittadini: «Ai genovesi dico di avere fiducia nelle istituzioni e di essere le nostre prime sentinelle perché noi siamo al loro fianco»

Si è insediato il nuovo questore di Genova e territorio metropolitano Orazio D’Anna. Comincia dal metodo: «Sarà un lavoro da condividere con le altre realtà istituzionali e le altre forze dell’ordine – dice – per evitare sovrapposizioni e migliorare l’impiego delle risorse». Ottimizzazione, dunque, a favore della copertura del territorio e dei problemi, tra cui la criminalità organizzata.

Il tema di immediata attualità è quello dei no green pass, che affronta con grande equilibrio: «È un fenomeno – spiega – che va tenuto in considerazione e con cui dobbiamo confrontaci ma occorre distinguere tra le posizioni ideali e le derive fanatistiche e gli atti violenti degli approfittatori».

Prende il posto di Vincenzo Ciarambino che è diventato questore di Torino.

Il curriculum

Originario di Acireale, classe 1959, laureato in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania, sposato, due figli, in Polizia dal 1985.

Dopo aver frequentato il 69° Corso di formazione per Vice Commissari presso l’Istituto Superiore di Polizia, nel 1986 è stato assegnato al 3° Reparto Mobile di Milano, ove ha prestato servizio come Comandante della 1^ Compagnia.

In seguito, trasferito alla Questura di Milano, è stato dal 1987 funzionario addetto all’Ufficio ordine pubblico, dal 1992 Dirigente del Commissariato di P.S. “Musocco” (ora “Quarto Oggiaro”), dal 1996 Vice Dirigente della “D.I.G.O.S.” e dal 1999 Dirigente del Commissariato di P.S. “Greco – Turro”.

Promosso alla qualifica di Primo Dirigente della Polizia di Stato nel 2002, ha frequentato il 18° Corso di formazione dirigenziale presso l’Istituto Superiore di Polizia.

Nel nuovo ruolo ha poi ricoperto, sempre presso la Questura del capoluogo lombardo, dal 2003 le funzioni di Dirigente del Commissariato di P.S. “Garibaldi – Venezia”, dal 2006 quelle di Dirigente del Commissariato di P.S. “Centro” e dal 2007 l’incarico di Vicario del Questore di Milano.

Nel 2011, conseguita la promozione alla qualifica di Dirigente Superiore della Polizia di Stato, è stato nominato Questore della Provincia di Chieti.

Nel 2013 è stato nominato Questore della Provincia di Ferrara.

Nel 2015 è stato nominato Questore della Provincia di Livorno.

Nel 2018 è stato nominato Questore della Provincia di L’Aquila.

Nello stesso anno ha conseguito la promozione a Dirigente Generale di Pubblica Sicurezza.

Nell’ aprile 2020  è stato nominato Questore della Provincia di Bolzano.

Dal 22 ottobre 2021 è Questore della Provincia di Genova

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: