Il sindacato dell’ex candidato CasaPound proclama altri 10 giorni di sciopero no green pass

Prolungato lo sciopero nazionale della Fisi cominciato il 15 ottobre. Durerà fino alla fine del mesei. Il sindacato è quello che ha proclamato lo sciopero non autorizzato a Trieste a cui ha aderito un piccolo gruppo di portuali (integrati da centinaia di no green pass) e da cui la maggior parte dei lavoratori del porto ha preso le distanze. Ma chi è al vertice della “Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali” con sede a Eboli? A capo delle categorie sanitarie e nella segreteria del piccolo sindacato c’è il medico Pasquale Mario Bacco, già candidato per la Fiamma Tricolore e per CasaPound, produttore di teorie cospirazioniste e complottiste. L’azienda di cui Bacco è fondatore, comproprietario e amministratore delegato vendeva dpi e test anti covid mentre in una conferenza stampa alla Camera (organizzata da una ex grillina no vax espulsa dal M5S e fatta passare da alcuni sulla rete come un’audizione alla Camera) dichiarava che nessuno sarebbe morto di Covid e che le mascherine sarebbero inutili

È stato prolungato al 31 ottobre lo sciopero generale di tutti i lavoratori pubblici e privati dalla Fisi, Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali. Uno sciopero contro il green pass che a Genova non ha raccolto molti consensi, tanto che, ad esempio, i servizi comunali delle aziende partecipate sono andati avanti o senza o con pochi intoppi, riassumibili, in sostanza, nella partecipazione di un 5% dei lavoratori delle linee provinciali che, però, stanno sotto l’insegna Usb e non Fisi. Siamo in attesa dalla Asl3 dei dati dei primi cinque giorni di sciopero nella sanità.

La Fisi è quella che, insieme alla Confsal, ha proclamato lo sciopero di Trieste, dichiarato illegittimo, a cui ha aderito il Clpt, Coordinamento dei lavoratori portuali di Trieste, che poi si è scoperto essere un piccolo nucleo di lavoratori (dai quali gli altri hanno preso le distanze in un comunicato ufficiale, chiedendo che gli fosse garantito di poter accedere al lavoro), appoggiato in manifestazione da centinaia di no vax e no green pass, poi dispersi dalla polizia con gli idranti.

Dalla manifestazione di Genova, dopo che avevano partecipato per qualche giorno, si sono ritirati diversi portuali aderenti al sindacato di base dopo che al presidio davanti a varco Etiopia erano arrivati e avevano partecipato esponenti di Forza Nuova.

Nella Fisi ci sono esponenti di estrema destra e negazionisti. Il segretario generale è Rolando Scotillo, attuale commissario dell’UDC di Eboli. Tra i membri della segreteria, come segretario generale della categoria dei medici, c’è un nome noto ai negazionisti del Covid: Pasquale Mario Bacco, medico legale.

La Fisi ha diffuso ad agosto dati fasulli sulla mortalità da vaccini anti Covid, parlando di quasi 21 mila morti in Europa e accusando l’Istituto Superiore di Sanità di aver abbandonato centinaia di migliaia di pazienti, causando poi il decesso di 100mila di loro.

Bacco, nel 2008, è stato candidato sindaco di Bitonto con La Destra – Fiamma Tricolore, poi, sempre con la Fiamma Tricolore alle elezioni regionali pugliesi del 2010. L’ultima candidatura risale alle elezioni politiche del 2013 nelle fila di CasaPound Italia. Ad alcune manifestazioni negazioniste, ha dichiarato: «Questo virus si cura, curatevi a casa, non andate in ospedale, abbracciatevi tutti, fate l’amore, amatevi, solo così se ne esce fuori». Ha anche partecipato, alla Camera dei Deputati, alla conferenza stampa organizzata dalla deputata negazionista ex M5S Sara Cunial in cui aveva accusato i medici ospedalieri di aver sbagliato i protocolli terapeutici e di aver ucciso i pazienti “bruciando” con l’ossigeno i loro polmoni. Durante una manifestazione no vax a Roma ha dichiarato che il vaccino sarebbe «una truffa! Acqua di fogna. Un regalo alle lobby farmaceutiche».

Il segretario della Fisi-medici ha fondato col collega in pensione Giulio Tarro l’associazione “L’Eretico”, con cui il sindacato rivendica di aver “stretto un rapporto di collaborazione” e che afferma di voler essere «cassa di risonanza delle verità nascoste, dei pensieri e delle opinioni censurate». Il presidente è Angelo Giorgianni, magistrato co-autore con Bacco del libro “Strage di Stato, le verità nascoste della Covid-19”. Nel libro si possono leggere teorie cospirazioniste in salsa Covid, secondo le quali la pandemia sarebbe un complotto orchestrato da ebrei, Big Pharma, Bill Gates e i soliti obiettivi di quelli che, sfruttando di volta in volta i temi utili per sostenere le tesi della macchinazione mondiali, tentano di aggregare seguaci a gruppi, partiti o personaggi politici, tra cui Trump. Diversi i contenuti antisemiti contenuti nel libro: «Vogliamo dire chi comanda nel mondo? Comandano gli ebrei! Sta tutto in mano a loro! Tutte le lobby economiche e le lobby farmaceutiche, hanno tutto in mano loro». Giorgianni ha partecipato alla manifestazione di due sabati fa contro il green pass a Roma. Sappiamo come è finita. Ha anche arringato la folla dal palco di piazza del Popolo dichiarando un «preavviso di sfratto a coloro che occupano abusivamente i palazzi del potere» aggiungendo la necessità di avviare «per loro un processo, una nuova Norimberga» a causa de «i morti, le privazioni e la sofferenza che hanno causato».

Pasquale Mario Bacco ha fondato nello stesso anno della sua laurea, il 1998, la società Meleam, acronimo di Medicina Lavoro e Ambiente, con sede a Bitonto. Nel 2020 l’azienda pubblicò sul proprio sito uno “studio” sul Covid in cui si affermava che «Il virus in Italia da ottobre, ha infettato il 35% della popolazione. Ma qualcuno non vuole raccontare la verità». Lo studio fu contestato dal sito anti bufale Butac e dal virologo e divulgatore scientifico Guido Silvestri che, l’11 maggio 2020 scriveva su MedicalFacts.it:

«Il Covid è come l’Hiv: non avremo mai il vaccino». Continuando a leggere scopro che: «Pasquale Mario Bacco, con un team di medici, a febbraio aveva scoperto che il virus circolava già da ottobre scorso». Beh, questa sarebbe una notizia davvero interessante, e allora ho pensato che fosse importante “approfondire”. Così ho scoperto che questa ricerca rivoluzionaria è stata condotta da un “collega” la cui affiliazione accademica è introvabile e le cui pubblicazioni su PubMed sono uguali a ZERO. In compenso, questi studi, di cui nelle riviste scientifiche non c’è traccia, sono ripresi da una sfilza di siti-web dedicati a no-vax, scie chimiche e rettiliani che piuttosto passo la serata con un mustelide dall’alito pesante. Ma la cosa più carina di questo scoop epocale è che, strada facendo, passa dal panico intrippante al nano-negazionismo coatto. Un po’ come se Nosferatu, nel bel mezzo di una scena sanguinosissima, si mettesse a fare il ballo del Qua Qua. Cito dall’articolo: «Questo virus non è capace di uccidere. È un virus banale, semplice. Un soggetto siero-positivo non si ammala di Covid, perché ha l’HIV che è un virus molto più grande che utilizza gli stessi recettori del coronavirus, quindi anche nella competizione il Covid non riesce ad andare sugli stessi recettori. Ovunque ci sia una risposta immunitaria adeguata viene annientato». Insomma, il virus per cui non ci sarà mai un vaccino viene annientato dal sistema immune. Logica ferrea. Immagino che Gerolamo, vescovo di Caffa, l’avrebbe definito un argomento «che taglia come una spada». Vabbé dai, abbiamo perso abbastanza tempo con questa amena “notizia”.

“Nove” aveva, poi scoperto che Bacco, amministratore delegato nonché socio dell’azienda Meleam, predicando che mascherine e test erano inutili, li vendeva sul sito dell’impresa dichiarandoli estremamente efficaci. Alle telefonate dei giornalisti, il medico dà prova di un certo impegno ad arrampicarsi sugli specchi.

Sotto l’ultimo post della bacheca Facebook di Bacco abbiamo trovato questi commenti. Non sappiamo se sia vero o no quel che scrive la signora, certo è che il commento è lì da 5 giorni e non è stato cancellato e se non è vero sarebbe bene che lo fosse.

Sulla stessa bacheca si trovano anche commenti sulla scomparsa dello Sciopero di Trieste dal sito del Ministero (era stato dichiarato illegittimo) mentre sulla pagina del Ministero si trova quello che parte da oggi e durerà 10 giorni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: