Rimosso in via Porro lo striscione contro l’accordo tra CDP e Atlantia per la vendita di Aspi

Secondo il senatore Crucioli lo avrebbe tolto il Comune: «I ministri della Giustizia e delle Infrastrutture – dice – non devono essere disturbati, occorre che tutto taccia affinché possano continuare a fare finta di niente»

«Ieri abbiamo esposto in Via Porro uno striscione con scritto “Non fate finta di niente” – scrive sulla sua pagina Facebook il senatore Mattia Crucioli, eletto nelle file del M5S e ora nel gruppo misto per “l’Alternativa c’è – Lista del Popolo per la Costituzione” -. Non dava fastidio a nessuno ed esprimeva civilmente la nostra opinione, ovvero che riteniamo intollerabile che lo Stato corrisponda miliardi a coloro che avevano il dovere di custodire e manutenere il ponte Morandi, crollato il 14 agosto di 3 anni fa, e la rete autostradale ligure che cade letteralmente a pezzi. Per noi non deve finire tutto con una “normale” compravendita all’italiana: vantaggiosa per gli amici di chi governa e svantaggiosa per i cittadini, nel silenzio generale, come se nulla fosse successo. Ma quello striscione dava evidentemente fastidio perché il solerte Comune di Genova l’ha prontamente rimosso: i ministri della Giustizia e delle Infrastrutture non devono essere disturbati, occorre che tutto taccia affinché possano continuare a fare finta di niente».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: