Maxi schermo, un centinaio di abusivi in piazza De Ferrari. Tafferugli. Forzati gli accessi

Un gruppo di persone è arrivato dove si potrà seguire la partita sul maxischermo e avrebbe con sé anche bottiglie anche di alcolici. La Polizia locale sta cercando di convincerli a lasciare la posizione per seguire la trafila ma gli “abusivi” rifiuterebbero di lasciare le posizioni già prese

Sul posto il consigliere delegato alla Protezione civile Sergio Gambino. Chi assisterà alla partita dovrà essere vaccinato, guarito o dovrà esibire un test recente. Non potrà portare con sé alcol, lattine o bottiglie anche d’acqua chiuse, né botti, né spray urticante. Chi entra nell’area deve passare il controllo che, ovviamente, quelli che si sono già seduti non hanno affrontato.

Intanto in tutta la città scoppiano da ore botti su botti. Le esplosioni si sentono a De Ferrari sin dalle 16.

AGGIORNAMENTI

Al momento un gruppo di ragazzi si è piazzato davanti al maxi schermo e non intende uscire uscire. Sono almeno un centinaio quelli presenti molto prima delle 19.00. Ha trattato con loro il dirigente di Polizia locale Varno Maccari, ma senza successo.
In questo momento in atto tafferugli. Polizia di stato schierata. Alle 20:40 sono arrivati i dirigenti della Questura. Ora stanno trattando loro.
In piazza ci sono centinaia di persone con birra in mano e senza mascherina.
Chi stava fuori ha forzato gli accessi e sono entrati nell’area in massa.

Alla fine il maxi schermo è stato acceso per placare gli animi

Articolo in aggiornamento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: