Oggi è la Giornata mondiale della fibromialgia, ma la malattia non è riconosciuta

Ne soffrono circa 2 milioni di persone in Italia, la causa è sconosciuta e per questo la patologia è considerata una sindrome reumatica non tipica. Non compare nelle linee guida dell’Inps in merito al riconoscimento dell’invalidità. La Regione Liguria si sta attivando perché venga finalmente ammessa

Oggi è la Giornata mondiale della fibromialgia. «Si tratta di una sindrome cronica e invalidante, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi dolori all’apparato muscolo-scheletrico, che spesso necessita di cure farmacologiche di lunga durata – dicono i consiglieri regionali leghisti Gianmarco Medusei, presidente dell’Assemblea legislativa della Liguria, e Brunello Brunetto e Mabel Riolfo, rispettivamente presidente e commissario della II commissione regionale Salute e Sicurezza sociale -. Questa malattia colpisce una percentuale variabile tra l’uno e il tre per cento della popolazione (circa 2 milioni in Italia), soprattutto giovani donne. Regione Liguria si sta attivando per il riconoscimento della fibromialgia, il sostegno ai malati e il miglioramento dei percorsi di trattamento e diagnosi, oggi spesso troppo difficoltosi. Inoltre, i Comuni di Genova, Savona, Albisola Superiore, Albenga, Sestri Levante, La Spezia, Ventimiglia, Sarzana e Riomaggiore oggi hanno aderito all’iniziativa “Facciamo luce sulla fibromialgia” del Comitato Fibromialgici Uniti – Italia sezione ligure”».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: