Incendio in via Romairone, anche uno sversamento nel Polcevera

L’incendio sta interessando un deposito di stoccaggio merce della ditta Universale Logistica srl in affitto ad Aponeo srl, in via Romairone al 68 rosso, vicino ai depositi petroliferi Sigemi che sono stati raffreddati dai Vigili del Fuoco. Sul posto anche la Polizia locale di zona e del nucleo Ambiente della Sicurezza Urbana e Arpal

Al momento la situazione è sotto controllo, ma sono ancora presenti alcuni focolai. A complicare la situazione potrebbe essere il vento, considerata la presenza di depositi di idrocarburi presenti nelle vicinanze. I titolari dell’azienda sono sul posto e hanno attivato una ditta specializzata per la bonifica. Si è verificato uno sversamento nel vicino torrente Polcevera su cui sta agendo Ricupoil.
Al momento la viabilità è regolare. È chiuso solo uno stacco laterale che non crea disagio alla cittadinanza e alla viabilità.
L’azienda che ha in affitto il capannone è la Aponeo. Il capannone era pieno di materiale cartaceo e mascherine Covid. C’era anche qualche motoveicolo.
Al momento sul posto c’è anche la Guardia di Finanza, ma dentro l’area, per ragioni di sicurezza, all’interno ci sono solo i Vvf.
Sono state acquisite le immagini delle telecamere per cercare di capire quale sia l’origine del rogo. Non si esclude che possa essere doloso.

«L’arrivo dei fumi in bassa Val Polcevera è stato puntualmente registrato dalle tre minicentraline popolari, gestite da Ecoistituto Re-Ge e Rinascimento Genova – dice Federico Valerio, chimico ambientale, già dirigente Ist -. Tutte le centraline hanno registrato ampi superamenti del limite giornaliero delle PM10 ( 50 microgrammi per metro cubo). Attualmente in vallata non ci sono centraline istituzionali in funzione».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: