Via ai lavori per l’area di sgambatura cani nei giardini di piazzale Rusca

L’area si estenderà su una superficie di circa 390 metri quadrati e in leggero pendio, delimitata da palizzate semplici attorno alle quali sarà montata la recinzione

Al via questa mattina i lavori per la realizzazione di un’area di sgambatura per i cani nei giardini di piazzale Rusca, a Quinto. Saranno disponibili i seguenti servizi: tre panchine per la sosta, due cestini per i rifiuti e una fontanella d’acqua potabile con cui far fronte alle giornate più calde. L’intervento comprenderà anche il restauro del grottesco sul piazzale Carristi d’Italia, al fine di garantire una piena e agevole fruibilità degli spazi. Una volta completati i lavori, salirà a 40 il numero di aree di sgambatura presenti sull’intero territorio comunale e dedicate al benessere del migliore amico dell’uomo.

«Prosegue il lavoro dell’Amministrazione – spiega l’assessore alle politiche per il benessere degli animali Matteo Campora – a sostegno delle esigenze e delle necessità dei proprietari di cani e dei loro animali. Le aree di sgambatura consentono ai nostri amici a quattro zampe di muoversi liberamente, facendo amicizia con i loro simili e favorendo le relazioni sociali tra le persone. Questa nuova zona di sgambatura, risultato del proficuo dialogo avuto con la popolazione di Quinto, consentirà ai cani che vivono nel quartiere di avere uno spazio tutto loro».

Cosa sono le aree di sgambatura cani e principali regole di comportamento

Le aree di sgambatura per i cani sono realizzate preferibilmente all’interno di aree verdi, parchi urbani e giardini pubblici. Sono mirate allo sviluppo di corrette relazioni di convivenza tra proprietari e non proprietari di cani e consentono agli animali di muoversi senza obbligo di guinzaglio.
In base al Regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città, questi spazi devono essere delimitati da una recinzione e dotati di apposita cartellonistica, acqua, cestini per la raccolta di rifiuti e zone di sosta per le persone.
All’interno di tali aree, proprietari e/o conduttori di cani possono far muovere liberamente gli animali, ma tenendoli sempre sotto il loro controllo, evitando così che possano rappresentare un pericolo per le persone e per altri animali, o arrecare danno a cose.
Come in tutti i luoghi pubblici, anche nelle aree di sgambatura per cani devono essere rimosse le deiezioni solide e puliti gli spazi sporcati dagli animali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: