La Polstrada soccorre famiglia con bambino malato in mezzo alla neve in A7

Un’altra pattuglia ha scortato, invece, un’ambulanza con una partoriente a bordo

Nel pomeriggio di venerdì alla centrale della Polizia è arrivata la chiamata di una famiglia con un bambino di appena 16 mesi. Mamma e papà erano arrivati Genova, in visita all’ospedale Gaslini e, dopo aver lasciato l’ospedale, sono entrati col loro veicolo sulla autostrada diretti a Milano e in A7 dove, sono stati sorpresi dalla neve. Rimasti bloccati per diverse ore insieme agli altri sfortunati automobilisti, preoccupati per la salute del bambino che accusava malori, hanno chiesto aiuto alla Polizia stradale.
L’intervento della stradale di Genova è stato tempestivo: la pattuglia ha raggiunto il casello di Ronco e, a piedi, si è diretta verso l’autovettura. Insieme alla protezione civile ,dopo aver fornito coperte e viveri, ha preso il bambino in braccio, e lo ha accompagnato a piedi insieme alla mamma per circa 1 chilometro, fiancheggiando la coda, sotto una fitta nevicata, fino al Casello di Ronco dove ad attendere la madre col figlio c’era un mezzo del 118. Il personale medico ha visitato il bambino. Dopo aver verificato le condizioni di salute del piccolo, la famiglia è stata accompagnata in un albergo di Ronco dove ha trovato una sistemazione per la notte, in attesa di riprendere il viaggio.
Nella serata un altro equipaggio della Polstrada è intervenuto per scortare un’ambulanza in codice giallo con a bordo con una partoriente, in difficoltà sulla strada statale S.P. 35 all’altezza di Isola del Cantone, con la viabilità ordinaria congestionata e l’autostrada A7 bloccata. La pattuglia ha scortato il mezzo di soccorso fino all’ospedale Gaslini.
Nella sera, numerosi anche altri interventi di soccorso si susseguono tra cui quello ad un conducente belga disabile, bloccato in A/7 con un auto in panne, i poliziotti della stradale lo raggiungono insieme alla protezione civile e attendono con lui, l’arrivo del carro attrezzi.
Nel primo pomeriggio di venerdì scorso è scattata la macchina della protezione civile. Gli automobilisti bloccati in autostrada avevano bisogno di coperte e viveri ma era difficile raggiungerli sia dalla viabilità ordinaria dia in autostrada. La Polstrada facendosi spazio tra il traffico è riuscita a scortare la Protezione civile per dare un ausilio agli autisti fermi nella neve.
Per tutta la giornata il telefono del centro operativo della Polizia Stradale di Genova ha squillato in continuazione: molte le chiamate degli utenti che chiedevano notizie sul traffico, consigli per gli spostamenti, ma anche interventi di soccorso.
Sabato una nuova allerta meteo in Liguria, su decisione delle Concessionarie la Polizia stradale, dopo la chiusura al transito dei mezzi pesanti, ha presidiato i caselli della A/7 per evitare che entrassero autotreni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: