Vuole entrare in Questura con la fidanzata e dà di matto. Denunciato

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato per resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale e ricettazione un 29enne con svariati precedenti. Si è presentato alla porta carraia con regolare appuntamento, ma quando i poliziotti gli hanno detto che doveva entrare da solo non ha gradito

Ieri mattina si è presentato all’ingresso carraio della Questura perché doveva accedere all’Ufficio Immigrazione con regolare appuntamento.

Al suo arrivo, come di prassi, i poliziotti gli hanno misurato la temperatura corporea nel rispetto della normativa “anticovid”. Il soggetto, di nazionalità camerunense, però ha iniziato a dare in escandescenza perché pretendeva di entrare con la sua fidanzata.

Nonostante gli agenti gli abbiano spiegato che, per rispettare le norme poste a tutela della salute pubblica, l’accesso è consentivo solo all’utente interessato al disbrigo della pratica, l’uomo si è alterato inveendo contro i poliziotti e minacciandoli di fargliela pagare cara.

Sono intervenuti anche due mediatori culturali presenti sul posto per cercare di riportarlo alla calma ma senza riuscirci.

L’uomo si è diretto poi all’ingresso principale dove ha tentato di irrompere nell’atrio e, urlando a squarciagola come un indemoniato, ha ingaggiato una colluttazione con gli operatori presenti, due dei quali sono dovuti ricorrere alle cure mediche.

Dopo essere stato immobilizzato e sottoposto a controllo, l’uomo è stato trovato in possesso di un portafoglio da donna contenente un bancomat rubato lo scorso 18 novembre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: