Voltri 1,5 milioni dalla Regione, ma la passeggiata è a pezzi

Oggi anche il presidente Toti in visita a Voltri, a poca distanza dal luogo che potete vedere nelle eloquenti foto che mostrano una situazione non esattamente ottimale

<La Regione Liguria, dopo la mareggiata che ha distrutto la passeggiata di Voltri, ha permesso il recupero del lungomare con lo stanziamento 1,5 milioni di euro di fondi di protezione civile – spiegano a Tursi -. In ogni caso l’amministrazione comunale ha concordato con l’appaltatore la progettazione e la realizzazione di un significativo potenziamento delle fondazioni inizialmente previste, da realizzarsi con la tecnica del jet grouting (l’iniezione nel terreno di una miscela cementizia ad alta pressione, fino a 600 atmosfere, attraverso piccoli ugelli al fine di consolidare i terreni di fondazione o per la formazione di diaframmi n. d. r.). Tale intervento è stato ritenuto indispensabile in ragione della prossimità al mare>.

<I lavori nella Passeggiata di Voltri, eseguiti da Aster e finanziati interamente dalla Regione Liguria – prosegue una nota di Tursi – sono consistiti nel ripristino della parte pedonale, nella demolizione di un muro anti-onda pericolante nello smaltimento dei tronchi e materiale depositato sulla spiaggia, nel ripascimento della spiaggia stessa e nell’eliminazione di parte della barra a mare con il ripristino della defluenza del torrente Leira>.

A fare polemica, da qualche tempo e, di nuovo già qualche giorno fa, è stato l’assessore municipale del Ponente Matteo Frulio: <Tutto il pezzo della passeggiata davanti a piazza Odicini, “riqualificata” dal Comune e ASTer con la precisa volontà di escluderci e con tanto di frasi dette al sottoscritto: “lei è un maleducato!” è saltata per aria con tanto di comunicazione ufficiale. E il tutto senza mareggiata. Forse sono maleducato. Evidentemente la mia laurea ed esperienza sul campo, però, qualcosa valevano, almeno quando mi lamentavo per questa sta roba indegna>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: