Proteste per il fumo nero e il rumore delle navi

Molti lettori ci hanno scritto, in questi giorni inviandoci foto e video del rumore e delle emissioni dei fumaioli delle navi in porto. Sappiamo che la zona di traghetti e crociere non è elettrificata e che le navi devono tenere accesi i generatori. Ma tutto questo fumo è regolare? E il rumore? Viene usato il combustibile più caro, ma meno inquinate, obbligatorio vicino alla costa?

La nave della Virgin da stamattina oltre la diga foranea, impegnata in test. È già successo una volta, poi era rientrata in porto (questa foto, quella sotto e quella in copertina sono di GenovaQuotidiana. Tutti i diritti riservati per usi professionali)

La situazione stasera



La pagina Facebook “No fumo sì Navi” ha postato il 20 luglio questa foto (la prima sotto) che bene illustra la situazione. Avete mai notato che i vetri delle finestre si coprono di una strada fuliggine “grassa”? È il risultato dell’inquinamento. È causato dal fumo delle navi? Non siamo un laboratorio, ma possiamo dire che, certamente negli ultimi mesi si è posata più fuliggine sui vetri.

Sotto: altre foto dalla pagina scattate tra giugno e luglio

Un altro lettore, S. P., ci ha inviato un video col rumore fatto qualche notte fa, alle 2:30 e per 15 minuti, che ha svegliato la gente delle Mura del Molo, davanti alle riparazioni navali.

Giovanni Coiana, presidente del Comitato Tutela Ambientale Genova (titolare della pagina Facebook “No fumo sì navi“) ci aveva scritto per segnalarci, a fine giugno, i rumori e il fumo nero emesso dalla Rahpsody (sotto: il video postato sulla pagina).

Le domande che i cittadini si fanno sono sempre le stesse: le navi usano il combustibile “pulito” (ma più caro) che sarebbero obbligate a usare in porto e vicino alla costa? E, soprattutto, perché nessuno fa niente per cambiare le cose?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: