Liguria isolata, giovedì 16 luglio presidio della Fit Cisl sotto la Prefettura

Fit Cisl ha deciso di non imporre nuovi disagi al traffico e un nuovo e ulteriore blocco della viabilità optando per il presidio e scartando il corteo. A manifestare saranno i delegati e non i lavoratori che perderebbero ore di lavoro nello stipendio che negli ultimi mesi è stato ridotto notevolmente dalla cassa integrazione da tutti attesa a lungo e ad alcuni non ancora arrivata

La categoria: <Il Mit convochi istituzioni, sindacati e imprese liguri. L’economia della nostra regione è a rischio default>
“Genova e la Liguria non hanno più tempo da perdere”: con questo slogan la Fit Cisl Liguria organizza il presidio che avrà luogo giovedì 16 luglio a partire dalle ore 10 sotto la prefettura di Genova, con delegati provenienti da tutta la regione.
<La situazione della viabilità autostradale e ordinaria non è più sostenibile. I lavoratori e la nostra stessa economia, sia di Genova che dell’intera regione, hanno bisogno di risposte e azioni concrete per risolvere la drammatica situazione che si sta vivendo – spiega Mauro Scognamillo, segretario generale Fit Cisl Liguria -. Vogliamo salvaguardare le migliaia di aziende e di posti di lavoro minacciate dalle pesanti ripercussioni del quotidiano blocco del traffico, preservare i traffici commerciali che abbiamo difeso con i denti dopo la tragedia del ponte Morandi, e non ultimo stimolare chi arriva da fuori a venire nel nostro splendido territorio. Dobbiamo tutti insieme dare subito un segnale chiaro e forte: è per questo che vogliamo puntare direttamente al MIT, oltre a Regione e istituzioni locali. Il Ministero ci convochi a Roma insieme agli altri soggetti coinvolti perché Genova e la Liguria non possono più aspettare, i sindacati e i lavoratori devono essere ascoltati>.

Filt Cgli e Uiltrasporti Uil, invece, per il 24 luglio organizzeranno un presidio davanti alla prefettura che sarà raggiunto da un corteo di mezzi <per dare sostegno alle ragioni dello sciopero regionale dei trasporti proclamato una settimana fa a causa degli annosi problemi in cui versa il trasporto in Liguria e in seguito all’aggravarsi della situazione per l’inerzia di politica e istituzioni>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: