Sfalci, ecco i lavori effettuati Municipio per Municipio

Complice il Covid, a metà giugno gli interventi non erano ancora partiti e i mugugni erano arrivati non solo da cittadini e minoranza, ma anche dalla maggioranza. Ora l’avanzamento lavori si può seguire anche online

Gli sfalci eseguiti lotto per lotto, Municipio per Municipio

Le attività ordinarie di sfalcio sono partite mercoledì 17 giugno nei lotti 1 e 2, giovedì 18 giugno nel lotto 3.

I dati aggiornati al 26 giugno sono i seguenti.

Nel lotto di Ponente sono stati eseguiti complessivamente circa 150 km di sfalci. 

Per quanto riguarda il Municipio VII Ponente, i lavori sono iniziati da Multedo per poi spostarsi progressivamente verso Pegli, Pra’ e Voltri.

Nel Municipio VI Medio Ponente si è partiti da Sestri Ponente, quindi la ditta ISAM ha proseguito gli interventi nei quartieri di Borzoli e Cornigliano.

Per quanto concerne invece il Municipio V Valpolcevera, questo l’elenco dei quartieri interessati in ordine cronologico: San Quirico, Rivarolo, Pontedecimo, Bolzaneto e Begato.

Nel lotto del Centro sono stati eseguiti complessivamente circa 21 km di sfalci.

Per quanto riguarda il Municipio I Centro Est, i lavori sono iniziati da Castelletto per poi spostarsi progressivamente verso Oregina e Carmine.

Nel Municipio II Centro Ovest si è partiti da Sampierdarena, quindi la cooperativa Il Rastrello ha proseguito gli interventi nel quartiere di San Teodoro.

Per quanto concerne infine il Municipio IV Media Valbisagno, questo l’elenco dei quartieri interessati in ordine cronologico: Staglieno, Molassana e Struppa.

Nel lotto del Levante sono stati eseguiti complessivamente circa 68 km di sfalci.

Per quanto riguarda il Municipio III Bassa Valbisagno, i lavori sono iniziati da Marassi per poi spostarsi progressivamente verso San Fruttuoso e Staglieno.

Nel Municipio VIII Medio Levante si è partiti dalla Foce, quindi la cooperativa Ma.Ris ha proseguito gli interventi nei quartieri di Albaro e San Martino.

Per quanto concerne infine il Municipio IX Levante, questo l’elenco dei quartieri interessati in ordine cronologico: Quinto, Sant’Ilario, Nervi e Quarto.

carneria

Una sezione fotografica del sito del Comune documenterà le attività di contenimento della vegetazione spontanea eseguite in città

Per documentare le attività ordinarie di contenimento della vegetazione spontanea su marciapiedi, creuze, scalinate e spazi urbani, l’Amministrazione ha aperto uno spazio fotografico sul proprio sito internet https://smart.comune.genova.it.

Il banner, cliccabile nella parte superiore della homepage, sarà via via aggiornato con nuove immagini dei lavori svolti dalle tre ditte a cui è stato appaltato il servizio di sfalcio.

Il link per accedere direttamente è https://piwigo.comune.genova.it/index.php?/category/25.

<567 le segnalazioni arrivate all’indirizzo mail sfalci@comune.genova.it. Ogni mail viene smistata a uno dei tre direttori operativi che seguono i relativi lotti per conto del Comune – dicono a Tursi -. I lavori proseguono senza intoppi. Le tre ditte stanno ancora eseguendo gli interventi di massima urgenza relativi alle situazioni in sospeso a causa dell’emergenza sanitaria. A tali lavori si affiancano quelli previsti dagli appalti sotto soglia aggiudicati in primavera. Una nota informativa dell’Ufficio Verde Pubblico del Comune di Genova precisa che, in caso di pioggia, gli sfalci non possono essere effettuati. Inoltre, l’alternanza di sole e pioggia accompagnata da una forte umidità e da temperature non elevate favorisce una continua crescita della vegetazione spontanea>.

Il piano triennale 2020-2022 per il contenimento della vegetazione spontanea

I lavori sono inquadrati nel piano triennale 2020-2022 approvato di recente dal Comune di Genova. 720 mila euro l’anno (per tre anni) l’importo complessivo dei lavori, aggiudicati tramite Accordo Quadro e suddivisi in tre lotti da 240 mila euro ciascuno.

Lotti così suddivisi e assegnati a:
Lotto 1 (Ponente) – Municipi V, VI, VII – ditta ISAM
Lotto 2 (Centro) – Municipi I, II, IV – Cooperativa Il Rastrello
Lotto 3 (Levante) – Municipi III, VIII, IX – Cooperativa Ma.Ris

«Sono molto soddisfatto della quantità e della qualità degli interventi effettuati in queste prime due settimane di sfalci ordinari – spiega l’assessore al verde pubblico Pietro Piciocchi – Il modello organizzativo che abbiamo adottato per contenere la vegetazione spontanea in città sta dando buoni risultati in tutti e tre i lotti: Centro, Ponente e Levante. I feedback positivi ricevuti da Municipi e residenti ci dicono che siamo sulla strada giusta. L’Amministrazione ha stanziato un budget importante per garantire più sessioni di sfalcio ripetute nel corso dell’estate, in base alle necessità e alle peculiarità del nostro territorio. La cura del verde pubblico è una nostra priorità assoluta e lo stiamo dimostrando».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: