Il parroco chiede aiuto per un uomo ai domiciliari senza cibo. Consegna dei CC

I militari dell’Arma, durante i controlli, hanno consegnato beni di prima necessità per conto della Caritas

Nella giornata odierna militari della Stazione di Carignano su richiesta pervenuta da don Carlo Parodi – sacerdote della locale parrocchia di San Donato e reggente della diocesi di San Matteo in Genova –  hanno fornito la propria collaborazione per la consegna di pacchi alimentari approntati dall’associazione Caritas cittadina, destinati a persone in precarie condizioni economiche ed impossibilitate a raggiungere i punti di distribuzione.

Gli uomini dell’Arma, una volta prelevati i beni di prima necessità, si sono adoperati per effettuare diverse consegne a numerose persone anziane, per lo più residenti nel centro storico cittadino; tra i destinatari anche un uomo sottoposto a regime restrittivo degli arresti domiciliari, il quale, versando in critiche condizioni di sussistenza, aveva infatti richiesto un sostentamento alla parrocchia di don Carlo. I carabinieri, pertanto, nel corso di un normale controllo nei confronti di quest’ultimo, hanno provveduto anche alla consegna dei beni alimentari a lui destinati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: