I genovesi non rispettano le regole: nel fine settimana aumento degli spostamenti

Il sindaco Marco Bucci: <Spostamenti monitorati attraverso i telefonini: +6% venerdì e sabato rispetto agli stessi giorni della settimana precedente. +5% domenica. Così non va bene!>. Ieri 70 le sanzioni della polizia locale a chi è stato pizzicato a spasso in spregio a leggi e ordinanze

I genovesi non hanno capito. Non hanno capito la gravità della situazione, non hanno capito che più si trasgredisce alle regole e più il periodo di lockdown sarà lungo e ogni giorno che passa significa la condanna per le imprese e, di conseguenza, per i posti di lavoro.

Troppi genovesi, insomma, pare non abbiano capito che di covid si muore e pensano che non sia un male continuare nelle loro attività “pre quarantena”. Il prezzo che tutta la città paga è una quantità di morti in continuo aumento. Non è più nemmeno questione di senso civico, è questione di intelligenza. Ogni spostamento è un rischio. Nel corso della settimana parte degli spostamenti è giustificata dalla necessità di andare al lavoro. Venerdì e sabato qualcuno ha fatto la spesa settimanale. Domenica, quando anche la grande distribuzione è rimasta chiusa dalle 15, troppa gente è uscita semplicemente perché non aveva voglia di stare in casa. Speriamo di non dovere pagare tutti questi atteggiamenti irresponsabili come il pienone a Boccadasse di qualche settimana fa, quando, qualche giorno dopo, ci fu un picco di contagiati e, dopo, di deceduti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: