Annunci

Turismo, novembre in crescita nonostante le allerta meteo

Genova può contare sul fatto di essere città d’arte (uno dei fattori che favoriscono la destagionalizzazione): +9,84% gli arrivi, +7,76% le presenze. Sprofonda Savona legata a doppio filo alle spiagge

Cresce il turismo in Liguria nonostante il maltempo. Per il terzo mese consecutivo il saldo degli arrivi e delle presenze turistiche, nel raffronto con lo stesso periodo dell’anno precedente, è in crescita. Nonostante i numerosi giorni di maltempo e le allerte meteo, nei trenta giorni di novembre oltre 158mila turisti si sono registrati per almeno una notte nelle strutture alberghiere ed extra alberghiere, il 7,51% in più rispetto allo stesso mese del 2018; i giorni complessivi di presenza invece sono stati oltre 385mila (+6,88%). È quanto risulta dai dati dell’Osservatorio turistico regionale, che verranno pubblicati domani sul sito istituzionale. “Anche a novembre i turisti hanno scelto la Liguria – commenta il presidente Giovanni Toti – Abbiamo avuto oltre 6 milioni in più di presenze dal giugno 2015 al giugno 2019 rispetto al quadriennio precedente, e anche i numeri sui periodi meno turistici dicono sempre la stessa cosa: c’è stato un salto di qualità in questi anni che nessuno può più negare. La Liguria ha ampliato la sua offerta, destagionalizzato il turismo e dimostrato di saper superare le difficoltà, anche grazie alle nostre campagne di promozione del territorio: prossimo appuntamento al Festival di Sanremo, vetrina perfetta per una Liguria sempre più protagonista”.

“Sono numeri contenuti in valore assoluto, come è normale per il mese di novembre – spiega l’assessore al turismo Gianni Berrino – ma sono da evidenziare due elementi. Il primo è l’aumento costante da settembre, il secondo una crescita percentuale a due cifre degli arrivi nel novembre più piovoso degli ultimi 70 anni: sono entrambi segni di una tendenza chiara a un aumento generale del flusso turistico. Ancora più interessante il fatto che a novembre crescono molto di più gli stranieri degli italiani, senza dimenticare l’incremento eccezionale degli appartamenti a uso turistico nel 2019”. Gli stranieri in arrivo a novembre sono stati in effetti 6800 in più (+11,89%) rispetto al 2018, mentre gli italiani in più sono stati 4.235 (+4,71%);ancora più netto il divario nelle presenze, 20.005 (+15,17%) gli stranieri in più, 4.853 (+2,12%) gli italiani.

Situazione diversificata a livello provinciale: tutte in crescita in arrivi e presenze tranne Savona, che cala molto nelle presenze (-7,14%) e un po’ meno negli arrivi (-3,07%). Continuano a trainare la crescita anche a novembre soprattutto Imperia (arrivi +12,21%, presenze +14,29%) e La Spezia (arrivi +5,83%, presenze +15,12%), ma anche Genova cresce molto anche se non raggiunge le due cifre (+9,84% gli arrivi, +7,76% le presenze).

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: