La Liguria a Stoccolma per partecipare alla consegna del Nobel

Insieme a Regione l’Agenzia di promozione turistica “In Liguria” presente nella capitale svedese per promuovere i prodotti del territorio

Grande protagonista, all’interno della cerimonia dei Nobel di ieri sera, l’allestimento floreale “made in Sanremo” sul palco della Konserthuset, la sala dei Concerti che tradizionalmente ospita l’evento. Anche quest’anno il meglio della produzione floricola sanremese, fornita dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria con il supporto tecnico del mercato dei fiori di Sanremo, ha dato colore e bellezza alla Konserthuset, dove 1300 selezionatissimi invitati tra membri della famiglia reale, capi di Stato e i premiati, si sono dati appuntamento. In rappresentanza di Regione Liguria l’assessore alla Cultura Ilaria Cavo.

Da molti anni la città di Sanremo rende omaggio al suo illustre cittadino Alfred Nobel, lo scienziato e filantropo svedese che, come molte altre personalità dell’alta borghesia ottocentesca, era un habitué della città rivierasca, dove visse nella prestigiosa residenza, denominata in suo onore villa “Nobel” e dove morì il 10 dicembre 1896. Forse proprio durante il soggiorno sanremese ebbe l’idea di premiare coloro che, durante l’anno precedente, avevano maggiormente contribuito al benessere dell’umanità.

“La presenza di Regione Liguria alla cerimonia dei Nobel è importante perché ogni anno permette di testimoniare e ricordare il legame che Alfred Nobel ha avuto con la nostra terra – ha detto l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo –  Durante il galà serale i premiati hanno avuto modo di mettere in risalto il valore delle loro scoperte: dai sistemi planetari nella nostra galassia, alle potenzialità del litio utilizzato nei trasporti, alle ricerche mediche sulla sopravvivenza in assenza di ossigeno. Nobel, quando ha istituito il premio ha voluto valorizzare coloro che aiutano il progresso dell’umanità e noi qui a Stoccolma ne abbiamo avuto gli esempi tangibili. La ricerca e lo sviluppo per la crescita sono valori che condividiamo, forti dei quattro premi Nobel riconosciuti, negli anni, alla nostra regione. La Liguria ha fatto da splendida cornice in tutti i momenti solenni della cerimonia con le fantastiche composizioni dei fiori di Sanremo, apprezzate da oltre mille invitati”.

E accanto ai fiori di Sanremo, i prodotti liguri, declinati nel menù offerto a tanti ospiti internazionali  all’ambasciata italiana a cui hanno preso parte anche i due chef di Liguria Gourmet: Marco Visciola e Matteo Losio. Star della serata: la tipica focaccia genovese, salumi e formaggi liguri con giardiniera, insalata di polpo e patate con pesto e olive taggiasche, panissa fritta, minestrone alla genovese, pasta della Valle Scrivia al tocco, torta capuccina, baccalà accomodato, frittelle di baccalà e naturalmente dolci tipici per chiudere in bellezza, canestrelli e pandolce genovese con crema calda. Immancabile l’accompagnamento con una selezione dei grandi vini doc della Liguria. Un’occasione per promuovere la regione come meta ideale, come spiega Pietro Paolo Giampellegrini, commissario di Agenzia “In Liguria”: «Attraverso uno dei punti di forza della destinazione turistica ligure, come è la gastronomia d’eccellenza, abbiamo voluto dare il segno di quanto di bello e di unico ci sia nella nostra regione. Quello nordeuropeo è un mercato fondamentale per la Liguria ed essere presenti a Stoccolma per un’occasione di questo valore internazionale è importante. Gli stranieri in generale e gli amici nordeuropei in particolare, puntano sempre di più sul format del turismo esperienziale e la Liguria in questo senso ha le carte in regola».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: