Albaro, caccia al killer dei finestrini delle auto: da 3 settimane è strage di vetri

La misteriosa mano non rompe per rubare, ma per puro vandalismo. L’identikit del vandalo: un giovane italiano con la barba e il cappuccio della felpa tirato su

Gli atti vandalici non si contano più: nelle ultime tre settimane sono decine le auto i cui vetri sono stati mandati in frantumi in via Quarnaro, in via Amendola, in via Zara e in tutto il quartiere di Albaro. <Di notte vengono spaccati i finestrini delle auto senza far rumore e senza sottrarre nulla dall’auto – racconta un nostro lettore -. Di solito vengono colpite 5/6 auto per notte. Sono settimane che tutto questo va avanti e le macchine vandalizzate sono una cinquantina>. Lo stesso lettore spiega che è stato inutile rivolgersi alle forze dell’ordine. Possibile che non ci sia una telecamera che ha ripreso la persona che si diverte a mandare in frantumi i vetri?

<Quello che lascia perplessi è che siano puri atti di vandalismo non finalizzati al furto, oltre al fatto che sono 3 settimane che insistono nella stessa zona, nonostante i cittadini siano in allerta, visti gli ultimi avvenimenti – continua il nostro lettore -. Le vie più colpite sono via Quarnaro, via Rosselli e via Zara. L’ultimo caso risale a ieri notte: 2 i vetri distrutti in via Quarnaro Io avevo un paio di occhiali di marca dentro la mia auto e non li hanno presi>.
Chi è il vandalo e, soprattutto, perché fa strage di vetri? È stato visto un ragazzo italiano sui tra i 20 e i 30 anni, incappucciato e con la barba, aggirarsi tra le auto con una torcia. Più difficile è capire perché siano stata avviata questa metodica campagna di danneggiamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: