Annunci
Ultime notizie di cronaca

Il cimitero di Coronata cade a pezzi, appello della Lega al Comune

La capogruppo Lorella Fontana e il consigliere Maurizio Amorfini chiedono all’assessore Stefano Balleari di mettere mano sia allo sfalcio sia ai lavori urgenti

La situazione cimiteri cittadini risulta essere molto critica, ma è importante che come Amministrazione Comunale ci sia un impegno costante e l’intento progettuale di dare decoro a questi luoghi che sono sacri per la storia di ogni famiglia – dicono Fontana e Amorfini -. I cittadini di Coronata ci stanno segnalando la grave situazione del Cimitero della zona: prima dell’estate era stato fatto un intervento di sfalcio delle piante infestanti, ma ad oggi la situazione è veramente riprecipitata, con tombe sepolte da erbacce varie e, addirittura, bidoni che dalla fine di maggio non vengono svuotati. I giorni legati alla Commemorazione dei Defunti non sono così lontani come può sembrare e se la ripromessa di consentire ai congiunti di poter portare dei fiori sulle tombe dei propri cari è un impegno che come Amministrazione si è, in questi due anni, cercato di concretizzare, con sacrificio e non nella sua interezza per molteplici ragioni, non ultime quelle economiche, questo potrebbe essere uno spunto per riaffrontare il problema. Al momento, gli ultimi stanziamento per interventi manutentivi nei cimiteri si riferiscono a Pini Storti (Sestri), Castagna (Sampierdarena) e Staglieno, nonché interventi di volontariato per il Cimitero di Rivarolo. Per quanto riguarda quello di Cornigliano, da oltre vent’anni è abbandonato al suo destino e risultano essere stati fatti interventi solo in emergenza>.

Capogruppo e consigliere hanno depositato un’interpellanza per chiedere al Sindaco (questa è la formula, ma in realtà dovrà rispondere l’assessore Stefano Balleari) <se è previsto lo sfalcio nuovamente presso il Cimitero di Coronata e, soprattutto, in che tempi; se è pensabile un progetto con le Associazioni della zona affinché possano con una certa regolarità mantenere gli spazi decorosi, anche in un contesto di proficua collaborazione con l’assessorato segnalando per tempo eventuali problematiche che se affrontate al momento evitano cronicizzazioni che diventano poi di più difficile risoluzione; se non sia da considerare uno stanziamento a Bilancio atto a consentire interventi mirati alla manutenzione del medesimo, previa progettazione degli stessi>.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: