Annunci
Ultime notizie di cronaca

Domani comincia la scuola. Il calendario e gli investimenti della Regione per le strutture

Ammontano a 283 gli interventi effettuati nelle scuole liguri dalla Giunta regionale negli ultimi quattro anni, per un ammontare complessivo di oltre 100 milioni

Il nuovo anno scolastico comincia lunedì 16 settembre 2019 e termina mercoledì 10 giugno 2020 in tutte le scuole di ogni ordine e grado della Liguria. Fanno eccezione le scuole dell’infanzia, che proseguono invece fino a martedì 30 giugno 2020.

I giorni di lezione nella scuola primaria e nella scuola secondaria di primo e secondo grado sono 206, che si riducono a 205 nel caso in cui la ricorrenza del Santo patrono cada in un giorno nel quale sia previsto lo svolgimento delle lezioni.

I giorni di vacanza stabiliti a livello regionale sono:

  • 2 novembre 2019
  • 23, 24, 27, 28, 30, 31 dicembre 2019
  • 2, 3, 4 gennaio 2020
  • 9, 10, 11 e 14 aprile 2020
  • 2 maggio 2020
  • 1 giugno 2020

A questi si aggiungono i giorni di sospensione delle attività didattiche e educative stabiliti a livello nazionale che, oltre alle domeniche, sono:

  • 1 novembre 2019
  • 25 e il 26 dicembre 2019
  • 1 e 6 gennaio 2020
  • domenica di Pasqua (12 aprile 2020) lunedì dopo Pasqua (23 aprile 2020)
  • 25 aprile 2020
  • 1 maggio 2020
  • festa del Santo patrono

Alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha fatto il punto sullo stato dell’edilizia scolastica e sul piano di opere realizzate in questi anni dalla Giunta regionale, insieme all’assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Marco Scajola.

Una mole di finanziamenti e di azioni che hanno riguardato prevalentemente la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico degli edifici scolastici che ammontano in Liguria a 920. In pratica il 30% degli edifici scolastici liguri, un edificio su tre, sono stati oggetto di un intervento di messa in sicurezza, di adeguamento o di nuova costruzione.

Il piano messo a punto dalla Giunta regionale ha previsto la realizzazione di 15 nuove scuole, la costruzione di 6 nuove palestre e 49 interventi di adeguamento antincendio.

Gli interventi effettuati a Genova e provincia sono stati 124, per 37milioni e 367.000 euro di finanziamento; 51 interventi a Imperia e provincia per uno stanziamento di 30 milioni e 887.000 euro; 62 interventi a Savona per 19 milioni e 218.000 euro; 46 gli interventi alla Spezia e in provincia per un ammontare di finanziamento complessivo di 13 milioni e 644mila euro.

“La sicurezza dei nostri studenti è fondamentale per noi – ha sottolineato Toti – per questo abbiamo messo in atto un grande piano di messa in sicurezza e adeguamento sismico degli edifici scolastici. Un processo di aggiornamento delle scuole che abbiamo realizzato con risorse statali e regionali ottenute grazie anche alla pressione svolta da questa giunta sui vari Ministeri per giungere nel minor tempo possibile ad una riqualificazione e messa a norma delle strutture, alcune anche molto datate”.

I fondi assegnati per l’adeguamento sismico dallo Stato ai Comuni e Province sono stati, negli ultimi quattro anni, circa 28 milioni, e hanno riguardato 78 interventi, a cui si aggiungono ulteriori risorse provenienti dalla Banca Europea degli Investimenti pari a quasi 70 milioni di euro per 147 interventi. A queste risorse si aggiungono i 3 milioni di euro per l’adeguamento antincendio e il piano palestre e 2,5 milioni di euro stanziati direttamente da Regione Liguria.

“In questo momento siamo in attesa dell’approvazione, da parte del Ministero, del piano annuale di edilizia scolastica 2019 – ha concluso l’assessore Marco Scajola – Da questo ci aspettiamo ulteriori 30 milioni di euro di finanziamento che serviranno, prevalentemente, per la realizzazione di nuovi edifici scolastici, più moderni e sicuri”.

Domani Toti e l’assessore all’Istruzione e Formazione Ilaria Cavo si recheranno in due scuole a Certosa e Sampierdarena per salutare i ragazzi nel giorno dell’avvio dell’anno scolastico.

In particolare, alle 8.00 il presidente Toti e l’assessore Cavo saluteranno gli alunni dell’Istituto comprensivo di Certosa situato in via Ariosto 1 (nei pressi della stazione metropolitana di Brin).

A seguire, il presidente della Regione Liguria e assessore all’Istruzione e Formazione si recheranno alle 9.00 presso l’Istituto Don Bosco (Centro nazionale opere salesiane – formazione e aggiornamento professionale) in via San Giovanni Bosco 14 rosso per incontrare studenti e insegnanti in aula magna.

L’assessore Cavo proseguirà le visite nel Tigullio, a Chiavari, per un saluto agli studenti del liceo Da Vigo – Nicolosio Da Recco (ore 11 piazza N.S. dell’Orto 8) dove partiranno per la prima volta due classi di liceo linguistico e, a seguire, del liceo Campus Gianelli (ore 11.45 Salita Sant’Antonio Maria Gianelli, 6) dove è presente un liceo sportivo che sarà gestito da quest’anno da una fondazione partecipata dalla Diocesi e dal Villaggio del Ragazzo.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: