Bordilli: “Anticiperemo a mezzanotte la chiusura dei locali che non rispettano le regole”

Nel frattempo, chiuso dagli uffici del Commercio il circolo Supervip a Sampierdarena e, per 60 giorni, un altro mini market nella stessa zona

Rivedere il “Regolamento comunale di convivenza civile” per scoraggiare ulteriormente i comportamenti scorretti da parte dei locali aperti la sera. Alla prima sanzione per il mancato rispetto degli orari di chiusura o per aver somministrato alcol ai minori, l’assessore al Commercio Paola Bordilli pensa ad anticipare la chiusura dalle 3 a mezzanotte, l’una al massimo. Un provvedimento, aggiunge l’assessore, che consentirebbe ai locali virtuosi di non venire danneggiati per il disturbo arrecato da altri ma, al contempo, accontenterebbe gli abitanti facendo abbassare in largo anticipo la saracinesca a quelle attività che non rispettano le regole.

Nel frattempo gli uffici dell’assessorato al Commercio, a seguito dei controlli e delle sanzioni della polizia locale hanno sospeso la licenza dell’attività di somministrazione all’interno del circolo Supervip di via Alberto Bozzolo, tra largo Joursé e via Degola, a Sampierdarena. Hanno poi introdotto, come richiesto dall’assessore Bordilli, il divieto di cessione fino alla fine della sospensione (per evitare il passaggio della licenza) e hanno fatto partire l’iter per il provvedimento di revoca, in modo che si concluda prima del termine della sospensione.

Chiuso nuovamente (e stavolta per 60 giorni), sempre a seguito dei controlli della polizia locale, un’altra attività di via Buranello, un mini market che vendeva anche alcolici.

Resta chiuso (fino agli a che non saranno messe in atto tutte le prescrizioni della Asl) il negozio etnico “La Tienda” di via Buranello dopo il blitz degli ispettori, sempre con la polizia locale che ha messo in luce problemi igienico-sanitari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: