Don Giacomo: “Grande Fratello su Villa Ines? Gli farò una pernacchia”

Don Giacomo Martino, responsabile dell’ufficio Migrantes della Curia, ha saputo che Vincenzo Apicella, consigliere di Fratelli d’Italia, presidente della prima commissione “Affari Istituzionali e generali, verifica e controllo dell’attuazione del decentramento e delle Pari Opportunità e Politiche Femminili” del Municipio Media Valbisagno, ha chiesto che Villa Ines, riaperta per accogliere i migranti, sia inquadrata da telecamere. Spiega che all’occhio elettronico del “Grande Fratello” risponderà ogni giorno con una pernacchia: <L’umanità è l’unico modo. L’unica strada, per essere sicuri rimane veramente la scelta di essere umani e liberi. L’unico modo.
E se metteranno le telecamere, se lo faranno, vi assicuro che ogni volta che andrò a Villa Ines a trovare i miei ragazzi, mi volterò verso le loro lenti e, col mio occhio strabico, in un primo piano sgranato, farò una pernacchia .e continuerò a sorridere alla vita>. È questa la chiusura dell’intervento di don Giacomo che, sotto, potrete leggere integralmente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: