Annunci
Ultime notizie di cronaca

Carcasse di cinghiali nel Bisagno, il M5S: “Problema etico e di igiene. Indagare sulle cause della morte”

Maria Tini (M5S Comune) e Marco De Ferrari (M5S Regione) rilanciano la nostra denuncia di stamattina e chiedono non solo la rimozione, ma anche di capire se sono in corso epidemie o se sul greto siano stati gettati bocconi avvelenati

<Nel greto del Bisagno ci sono diverse carcasse di cinghiali, morti da alcuni giorni se non addirittura da settimane come si capisce chiaramente dall’avanzato stato di decomposizione di alcune carcasse – dicono Tini e De Ferrari -. Una situazione gravissima e inaccettabile, non solo perché quelle carcasse ammorbano l’aria e l’acqua, ma anche perché la loro presenza dovrebbe dare il “la2 a non pochi interrogativi, il più importante dei quali è: perché nel Bisagno ci sono dei cinghiali morti? Le cause sono da ricercare in una malattia? O forse perché qualcuno ha pensato di disseminare il greto di bocconi avvelenati?>.
<Non occorre essere degli animalisti per lanciare l’allarme: oltre a essere una questione etica, è anche una questione di igiene pubblica – continuano i consiglieri pentastellati -. Il Comune di Genova, coinvolgendo anche Città Metropolitana, l’ufficio igiene e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale competente sulla nostra regione, dovrebbe intervenire non solo facendo rimuovere immediatamente le carcasse ma anche cercando di individuare le cause dei decessi>.
Qui il nostro servizio di stamattina con tutte le foto. Il problema ci è stato segnalato da Ivan Salvador.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: