Annunci
Ultime notizie di cronaca

È morto Pagano, l’avvocato dei sequestratori dell’Achille Lauro e della trans che riconobbe Bilancia

Il legale aveva assistito anche Massimiliano Monai (“l’uomo della trave” al G8) e l’ultras serbo Ivan Bogdanov, della fazione estremista e militante degli “Ultra Boys” della squadra di Belgrado Stella Rossa, dopo i disordini dell’ottobre 2010 al Ferraris

È morto prematuramente (aveva solo 67 anni) l’avvocato Gianfranco Pagano. Tra i casi di rilievo trattati dallo studio legale quelli dei sequestratori dell’Achille Lauro; l’estradizione negata di Monzer Al Kassar noto trafficante internazionale di armi; quello di alcuni pescatori di Anzio ingiustamente accusati di terrorismo. Ha assistito Massimiliano Monai, “l’uomo della trave” al G8; Lorena, il trans che riconobbe il serial killer Donato Bilancia; Ivan, l’ultras serbo arrestato per i disordini durante la partita Italia-Serbia. Il legale è mancato all’ospedale di Alessandria doveva aveva subito prima di Natale un’operazione chirurgica non particolarmente preoccupante. A complicare il quadro clinico è arrivato, poi,  un malore. Pagano non si è più ripreso.
Il funerale sarà celebrato alle 16 di lunedì nella chiesa del Sacro Cuore, in via Corsica, a Carignano, il quartiere dove si trova il suo studio che ora sarà portato avanti da colleghi e praticanti, uno studio dove chiunque era ben accolto, dove anche gli stranieri trovavano assistenza (nell’ufficio si parlano 4 lingue: inglese, francese, spagnolo e portoghese). Pagano non si è mai tirato indietro, prendendo in carico casi difficili e, se occorreva a causa dell’indigenza dell’assistito, anche rinunciando all’onorario.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: